Immagine di profilo di eva zenith
Altre Notizie dell'utente


La tecnologia ci divora la vita
 Quante ore al giorno buttiamo intorno alla tecnologia ? La rivoluzione informatica e telematica ci ha promesso una vita più veloce, più facile, più efficiente. In astratto...



Domande di un sempliciotto
1 - Siamo felici per la liberazione del povero soldato israeliano, prigioniero di hamas da 5 anni. Ma che fine ha fatto l'arrogante principio del "non trattiamo coi terroristi"? Anche fra i rapiti ci...



Chi vi ricordano questi tre?
1. Vidkun Abraham Lauritz Jonssøn Quisling è stato un militare e politico norvegese. Ufficiale dell'esercito e discusso politico, fu uno dei più famosi collaborazionisti, mettendosi al delle forze...



La penosa retorica dell'opposizione
Sarebbe normale per l'opposizione, criticare il M5S per la mancata chiusura dell'ILVA o della TAV, per l'entrata dello Stato nell'eurovora Alitalia, per gli eccessi di limiti al reddito di...



La società stupefacente: perchè il circo Barnum è morto?
"Quante persone ci sono in questa strada, un centinaio? Quante sono le persone intelligenti, sette, otto? Bene, io lavoro per le altre novantadue. (Barnum citato in Curzio Maltese, "Come ti sei...



Domande sull'immigrazione, inevase da tutti i massmedia
1. Quelli che partono per immigrare in Europa devono pagare rapinatori, torturatori, scafisti, passisti e intermediari europei. Come fanno i migranti a possedere 5-7000 dollari se vivono in...



Diario dell'Italia tragicomica
I futures in politicaI futures sono un gioco d'azzardo finanziario per cui qualcuno vende qualcosa che non ha ma comprerà fra sei mesi. Adesso vanno di moda anche in politica.Il Berlusca cerca...



Presidenzialismo
Per quelli che non hanno voluto l'impeachment....



Speculatori e agenzie di rating: le favole di una civiltà al collasso
... Varie sono le definizioni di speculazione date dalle diverse correnti di pensiero economico. Nell'ambito dell'economia capitalistica due sono fondamentali: quella keynesiana e quella...



Il mito dello sviluppo infinito e la crisi del capitalismo in Occidente
Di eva zenith · creato il 16/02/2012 15:20 · ultima modifica 17/02/2012 01:37 · vista 1778 volte · ECONOMIA · INTERNAZIONALE


Dopo 20 anni dalla caduta del muro di Berlino, cioè dal fallimento del comunismo, l'Occidente registra una crisi senza precedenti che è destinata ad essere permanente. Gli ultimi respiri di un modello culturale ed economico chiamato "capitalismo", sono gestiti in prima persona da quegli attori che fino a poco tempo fa si limitavano a finanziare e sostenere il ceto politico. Non possiamo stupirci se il capitalismo sotto shock viene controllato direttamente dai capitalisti: finanzieri, banchieri, imprenditori. Il capitalismo era fondato su un principio infondato: quello dello sviluppo infinito. Il benessere di uno Stato è determinato da un PIL che "deve" aumentare ogni anno. Tutti gli Stati d'Occidente sono in gara per un incremento annuale del PIL. Il mito dello sviluppo infinito è stupido come il mito della immortalità. Perchè dovrebbe esserci uno sviluppo economico illimitato? L'unico modo di garantire uno sviluppo infinito è quello di basarlo sullo sfruttamento infinito di certi ceti o di altri Paesi, ma questo non è storicamente possibile. L'impero romano si è sostenuto con i genocidi, la schiavitù e il colonialismo. L'impero capitalista si è sviluppato allo stesso modo all'inizio, poi con tecniche meno visibilmente violente: imperialismo, automazione, immigrazioni, globalizzazione. Per questo si è continuamente sviluppato nel corso di quasi tre secoli. Ora tutte queste strade sono a termine e la crisi strutturale è inevitabile. L'articolo contiene immagini che qui non possono essere postate. Quindi leggi tutto qui: http://www.psicopolis.com/senato/ArchSen23.htm



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011