Immagine di profilo di eva zenith
Altre Notizie dell'utente


Centomila processi per la strage di Stato
Appena finita la tempesta del virus si scatenerà uno tsunami giudiziario, non contro gli operatori anch'essi vittime, ma contro lo Stato imprenditore della Sanità: dai Governi ai...



Ricette parziali, giuste ma inutili per superare la crisi
Quando si discute dei progetti per il superamento della crisi e lo sviluppo, saltano fuori proposte anche lodevoli, giuste ma parziali, e del tutto inutili per l'obiettivo dichiarato. Tobin...



I responsabili
Non basta recriminare sui costi del barbiere, del ristorante e degli stenografi del Parlamento. E' ora di ricordare che ci sono dei responsabili politici di questo scandalo. Cioè i Presidenti delle...



Dove sono stati in questi anni?
Il Presidente e il Vice-Presidente del CSM non chiedono scusa agli italiani, ma frustano il CSM.



La penosa retorica dell'opposizione
Sarebbe normale per l'opposizione, criticare il M5S per la mancata chiusura dell'ILVA o della TAV, per l'entrata dello Stato nell'eurovora Alitalia, per gli eccessi di limiti al reddito di...



La penosa retorica dell'opposizione - Parte 2°
Il passaggio dai giallo-verdi ai giallo-rossi non ha migliorato la penosa retorica della neo-opposizione. 6. Il Governo giallo-rosso è "mostruoso"Non c'è rappresentante della...



Chi vi ricordano questi tre?
1. Vidkun Abraham Lauritz Jonssøn Quisling è stato un militare e politico norvegese. Ufficiale dell'esercito e discusso politico, fu uno dei più famosi collaborazionisti, mettendosi al delle forze...



La tecnologia ci divora la vita
 Quante ore al giorno buttiamo intorno alla tecnologia ? La rivoluzione informatica e telematica ci ha promesso una vita più veloce, più facile, più efficiente. In astratto...



La democrazia tradita
La democrazia è un sistema formale di organizzazione della società, basato sul principio della maggioranza. I sistemi precedenti erano basati su principi diversi come la violenza, l'eredità,...



Il progresso è finito
Di eva zenith · creato il 03/11/2011 15:38 · vista 1575 volte · POLITICA · LOMBARDIA


Fino agli anni settanta l'Occidente si è sviluppato sulla promessa di un progresso indefinito. Il progresso era una promessa del capitalismo, della scienza e della politica di rendere la vita sempre più libera, felice e comoda. Per dare libertà di spostamento sono arrivate le auto di massa. Per evitare la fatica del lavoro casalingo sono arrivate le lavastoviglie, le lavatrici, i forni a microonde. Per offrire capillarmente informazione e spettacolo è arrivata la televisione. Gradualmente, la soluzione dei problemi della vita, anzichè essere affidata alle invenzioni del progresso, è stata affidata alla repressione. C'è un problema di malattie veneree? Si disincentiva il sesso. Viene indicato come un problema il fumo? Si proibisce il fumo. C'è troppo smog nelle città? Si chiude l'accesso alle auto. C'è la questione dei rifiuti? Si obbligano i cittadini al labirinto-maratona della raccolta differenziata. C'è un problema di parcheggi? Si aumentano le multe per divieto di sosta. I concerti fanno troppo rumore? Si aboliscono. ....E così via per centinaia di problemi della vita quotidiana. Questi provvedimenti hanno certamente un senso, ma testimoniano della povertà di inventiva, della stagnazione, della regressione cui si è ridotto il famoso "progresso". Ad ogni problema che si presenta oggi alla storia, raramente viene cercata una soluzione che faciliti la vita, nè tramite la scienza nè tramite la politica. La eliminazione o riduzione dei problemi viene cercata con i divieti, le multe, il codice penale. La vita quotidiana di oggi è molto meno libera, meno felice, meno comoda di quella di 40 anni fa.

(condivisa da 1 utente)

Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011