Immagine di profilo di Stirner Felix
Altre Notizie dell'utente


Mr. Monti e il «pacco» di Natale
Matteo Bartocci il manifesto domenica, 27 novembre, 2011 Il «pacchetto» di tagli e riforme promesso da Mario Monti arriverà. Ma con calma, come sfotteva «il Foglio» venerdì. Sarà approvato...



Mario Monti, il prediletto
dal sito di Sandro Magister "La Civiltà Cattolica" lo incensa. "L'Osservatore Romano" lo osanna. Benedetto XVI gli dà udienza. Ma il record di velocità di Berlusconi nell'essere ricevuto dal papa...



Rivolta il debito, la campagna!
Nasce il sito, e la campagna, per sapere tutto sul debito pubblico e come fare a non pagarlo. Tutto quello che volete sapere sul debito e su come non...



Il Terzo Stato della Fiom e l’alternativa di governo che ancora non c’è
di Paolo Flores d’Arcais da il Fatto quotidiano Quello organizzato dalla Fiom sabato 9 giugno è stato un vero e proprio vertice pubblico di tutte le forze della sinistra. A discussione avvenuta,...



Italia occupata dalla Bce e da Wall Street
di Giorgio Cremaschi Comprendiamo la soddisfazione e il senso di liberazione che si provano per il crollo politico di Berlusconi. Tuttavia è una gioia di breve durata se il prossimo governo...



Chi di sicurezza ferisce...
Sandro Medici il manifesto 6 gennaio 2012 Roma è la città italiana con il più alto numero di morti ammazzati. L'ultimo l'orrendo omicidio di una bimba di 6 mesi e di suo padre. Sarebbe...



Londra 1852, il governo tecnico visto dal giornalista Karl Marx
Marcello Musto il manifesto Ritornato, da qualche anno, a essere discusso dalla stampa di tutto il mondo per l’analisi e la previsione del carattere ciclico e strutturale delle crisi...



Lacrime di coccodrillo
di Salvatore Cannavò Il Megafono Quotidiano La manovra è arrivata e rappresenta una violenta stangata antipopolare che ha i lavoratori e i pensionati come bersaglio principale. Se c'è...



Il presidente del Consiglio è Giorgio Napolitano
di Matteo Pucciarelli da MicroMega Online Il deputato laburista Denis Healy scherzò con l’allora comunista Piero Borghini: «Napolitano è la miglior imitazione di un banchiere della City che io...



Fiom, la piazza della democrazia
Nota quotidiana dal sito il Megafono Quotidiano Appuntamento a piazza del Popolo "perché il popolo si riprenda la piazza". Il sindacato di Landini accetta i divieti ma chiama a raccolta studenti,...



BERSANI VUOLE VERAMENTE STACCARE LA SPINA A QUESTO GOVERNO?
Di Stirner Felix · creato il 14/10/2011 08:18 · ultima modifica 14/10/2011 13:15 · vista 952 volte · POLITICA · ITALIA


di Felice Di Giandomenico Staccare la spina al governo con un’opposizione come quella che siede attualmente in Parlamento? (leggi PD) Sarebbe cosa buona e giusta ma… Inizio a pensare seriamente che il PD costituisca per il paese un problema grave tanto quanto Berlusconi. E’ veramente difficile entrare in sintonia con questa gente, non è dato sapere cosa vogliono, quali sono le loro proposte, i loro timori, le loro perplessità…di chiaro ci sono solo le loro diatribe interne. Restano arroccati su atteggiamenti francamente incomprensibili, non assumono mai posizioni chiare, nette, schierandosi apertamente. E’ successo con lo sciopero generale della CGIL del maggio scorso, è successo con i referendum, è successo con l’invito di Nichi Vendola a piazza Navona il primo ottobre scorso ed ora – almeno io – non riesco a capire che posizione hanno nei confronti delle iniziative, dei partiti, dei movimenti che saranno in piazza domani. Queste sono realtà incontrovertibili ed è inutile volerle aggirare ad ogni costo; realtà che condizionano negativamente tutte le azioni di contrasto verso questo governo ormai morente e che consentiranno a Berlusconi di arrivare “trionfante” a fine legislatura con tutto ciò che questa sciagurata evenienza si tirerà dietro. Domanda, anzi domande: per Bersani è più importante la leadership del centro sinistra o il futuro, il destino del nostro paese? Hanno capito i dirigenti del PD che i giovani non hanno alcuna prospettiva di lavoro per il domani, non hanno alcuna certezza circa il loro futuro? Hanno capito o no i capi del PD che in Italia stanno nascendo nuove forme di povertà e molta gente è disperata? Hanno ben chiaro il devastante problema del precariato e della disoccupazione o ne parlano solo cos’, tanto per fare audience o demagogia spicciola? Sentono, avvertono il disagio, le difficoltà, la totale mancanza di fiducia nei confronti della politica della gente che sopravvive a fatica? A parte l’ormai arcinoto e smozzicato haiku di Bersani: BERLUSCONI DEVE ANDARE A CASA il PD è conscio del fatto che l’Italia non ha più un minimo di credibilità politica ed economica a livello internazionale? Per loro garantirsi la leadership del centro sinistra è più importante che salvare il paese? E’ una questione di vita o di morte? Da certi atteggiamenti parrebbe proprio di si. Potrebbero farci capire – di grazia - per quale motivo le primarie sono così da loro invise invece di far perdere tempo a tutti mentre l’Italia continua ad inabissarsi in una melma sempre più torbida? Chissà se qualche anima vagante in rete – magari del PD – potrà dare risposta ad almeno uno di questi interrogativi, magari può aiutare il popolo a staccare veramente la spina…



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011