Immagine di profilo di enzo sanna
Altre Notizie dell'utente


“Venghino, signori elettori, venghino!”. Il mercato delle promesse elettorali ha spalancato i battenti.
La battaglia elettorale in vista delle prossime venture consultazioni nazionali non è ancora entrata nel vivo ma già prendono forma gli argomenti sui quali si svolgerà non...



Il PD senza Renzi
Renzi se n’è andato dal PD. Evviva! Finalmente! Era ora! Meglio tardi che mai! Queste (e tante altre) espressioni di giubilo avrebbero dovuto occupare nei giorni scorsi le pagine dei...



I proclami di Grillo (e degli altri) alla prova delle urne
Le burocrazie di partito, spesso per bocca dei massimi dirigenti, non disdegnano di cimentarsi in TV e sulla carta stampata nell’analisi dei dati diffusi dai vari istituti demoscopici con...



Renzi il canguro, da Brisbane a Roma saltando i problemi.
Capita a volte di avere l'impressione di vivere in un momento nel quale tutto appare chiaro e, nonostante le evidenze, quel tutto si mescola e s'ingarbuglia al punto tale da trasformarsi nell'opposto...



Un piccolo passo per l’uomo, un grande balzo per l’umanità: Berlusconi Ko.
La storica frase di Neil Armstrong pronunciata nel calpestare per la prima volta il suolo lunare può apparire sprecata, e forse lo è se riferita alla congiuntura politica in cui naviga...



UE, gennaio 2018: un grillo al giorno toglie l’appetito di torno?
Dal primo gennaio 2018 noi europei saremo autorizzati a “ingerire” insetti, e persino ad allevarli. La UE, infatti, ha liberalizzato il commercio e l’allevamento degli insetti,...



Renzi lo spaccone e il PD sull’orlo della spaccatura, a sinistra come a destra.
Che la caduta del governo Letta non abbia procurato lacrime alla gente, fatti salvi i diretti interessati, non è considerazione particolarmente arguta. Il governo Renzi, in parallelo, sembra...



Trump, Tramp o Ciamp? Ossia, delle miserie della pronuncia.
Da quando Trump è presidente degli USA se ne sentono di tutti i “colori”. L’uomo , peraltro, si presta a ogni genere di considerazioni, dalle ilari alle sconsolate, dalle...



La CGIL toglie il sorriso alla Leopolda.
Pochi commentatori, anche tra i più attenti, hanno notato un particolare che da solo illustra meglio di ogni parola o considerazione il significato di quanto accaduto nei giorni scorsi con le...



Grillini: gli arancini del Movimento.
Di enzo sanna · creato il 03/11/2016 17:26 · vista 756 volte · POLITICA · ITALIA


Nel romanzo di Andrea Camilleri "Gli arancini di Montalbano" il noto commissario fa carte false pur di accogliere l'invito a cena della signora Adelina la quale, a detta di Salvo, cucina i migliori arancini della Sicilia e, dunque, del pianeta intero. Conclusa la cena, il goloso commissario non disdegna di accettare, e portar via, una intera teglia di arancini gentilmente offerti dalla padrona di casa.

Stando alle notizie diffuse dalla stampa (quella acrimoniosa e maldicente, s'intende), in occasione della kermesse palermitana dei grillini tenutasi nei giorni 24 e 25 dello scorso settembre, uno chef locale ha fornito il numero rilevante di quattromila arancini per deliziare il fine palato dei convenuti, forse anche con lo scopo di far liberare le loro bocche dal retrogusto meno fine lasciato dal costante turpiloquio del loro idolo Beppe Grillo. Lo chef in questione lamenta, però, che ad oggi il Movimento avrebbe saldato solo per metà la fornitura e, vista la malaparata, minaccia di ricorrere alla carta bollata per far rispettare il contratto, guarda caso solo verbale. Naturalmente, gli organizzatori contestano allo chef presunte inadempienze beccandosi di ritorno l'accusa di aver rivenduto gli arancini al prezzo unitario di 3,50 euro contro i normali 2 di listino (e meno male che i grillini avversano l'euro!). Insomma, se ciò corrisponde al vero, ci hanno pure fatto su una bella cresta.

Nel frattempo, i più volenterosi potrebbero andare a controllare se nel calderone dei 100.000 euro di rimborsi spese richiesti dal pentastellato vice-presidente della Camera Luigi Di Maio si rintracci qualche ricevuta relativa agli arancini palermitani. Chissà.

L'immagine dei grillini scricchiola da tempo, a onta dei sondaggi, e non certo per gli arancini, sulla cui vicenda viene naturale scherzarci sopra, ma per ben altre più serie vicende quali, ad esempio, quelle relative alle firme false per le elezioni comunali proprio a Palermo e, stando a ciò che si vocifera, non solo lì, senza voler citare le vicende romane intrecciate di mega-compensi, mega-inadeguatezze, mega-inettitudini e via dicendo.

Insomma, se è vero che in ogni favola esiste una morale, allora gli arancini palermitani si prestano in pieno alla bisogna. Non basta che attivisti esagitati urlino "onestà, onestà", incitati da capipopolo poco o per niente credibili, perché "onestà" sia.

Qualora vi capitasse di avere in casa degli arancini ancora fumanti, gustosi come quelli di Adelina, che sprigionano tutto il loro invitante aroma e avvertiste un bussare alla porta, prestate attenzione. Se, chiedendo "Chi è?", anziché sentire "Montalbano sono", una voce nasale vi risponde "Beppe Grillo sono", non aprite. Date retta e... affrettatevi a far fuori gli arancini.



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011