Immagine di profilo di Scisciano Notizie
Altre Notizie dell'utente


Scisciano: Un nuovo percorso politico, primarie di coalizione per il candidato sindaco?
Il prossimo anno ci saranno elezioni nazionali ed amministrative e c’è il rischio che le prime coprano le seconde. Nelle amministrative è molto importante la persona, per cui il...



Scisciano: intervista al vicesindaco dr. Eduardo Nava
La Redazione di Scisciano Notizie attraverso il giornalista Raffaele Ariola ha intervistato Eduardo Nava vicesindaco di Scisciano con delega al Bilancio. Dr. Nava Lei è indubbiamente...



Scisciano: c'è qualcosa di nuovo....
Sembra normoritmico il polso politico-amministrativo dei nostri cittadini. E' presto ancora o, "gatta ci cova"? Tentiamo di scoprirlo. Intanto presentiamo una prima intervista fatta all'ingegnere...



Buon Anno dal Direttore di Scisciano Notizie
E’ stato un anno difficile per l’Italia e per gli italiani, un anno di sacrifici e di promesse non mantenute. E’ stato un anno in cui i cittadini hanno potuto toccare con mano, come...



Scisciano. L’Assessore Giuseppe La Rezza “ Voglio essere ancora protagonista per ricostruire la speranza”
Dottore La Rezza, lei è sicuramente tra gli amministratori di punta nel nostro paese per la sua esperienza, per i ruoli assunti. L'impegno amministrativo a cui è principalmente legata...



Scisciano - Intervista al Prof. Edoardo Serpico Assessore all’Urbanistica.
Scisciano 27 gennaio 2011. Il professore ha gentilmente accolto il nostro invito ad illustrare il nuovo assetto organizzativo reso all’Ufficio Tecnico Comunale di Scisciano. La nostra...



Scisciano. Il dr Di Palma Carmine lancia la sua candidatura a sindaco
Abbiamo avuto il piacere di intervistare il Dottore Carmine Di Palma, stimato medico, valente politico, grande sportivo e medico della Juvenes Scisciano. Le chiediamo Dottore: Nel campo politico lei...



I segni dell'inciviltà
Ingombranti sacchi neri giacciono da mesi lungo la strada periferica della località Spartimento di Scisciano, dove la raccolta differenziata ha raggiunto apprezzabili risultati. Cinque,...



Scisciano. Rifondazione Comunista:”dalla parte dei cittadini”
Intervista all’avv. Dioguardi Sabatino segretario politico del Partito Rifondazione Comunista di Scisciano, ci pregiamo di chiedergli: DA STORICO COMUNISTA DEGLI ANNI CHE "FURONO" AD ATTUALE...



Scisciano: cosa bolle in pentola?
Di Scisciano Notizie · creato il 21/01/2013 14:13 · vista 1610 volte · POLITICA · CAMPANIA


Il professore Eduardo Serpico, sia da Sindaco che da Assessore, (attualmente è assessore all'urbanistica) per molti lustri ha ininterrottamente vissuto l'iter politico-amministrativo di Scisciano.

Gli chiediamo di fare una panoramica di quanto lui è stato attore e testimone.

Anzitutto sono onorato di essere stato il primo Sindaco eletto direttamente dal popolo, nonché il primo Sindaco del secondo millennio. Da Sindaco, con il contributo di valentissimi collaboratori ed amministratori, abbiamo risanato le finanze comunali attraverso l'estinzione dell'intera debitoria ereditata per circa 4 miliardi, attuando, altresì, una verifica serena e scrupolosa dei soggetti d'imposta che ci ha consentito di avere la pressione fiscale più bassa dell'intera regione e di restituire tributi percepiti indebitamente. In questo contesto abbiamo reso gratuito il servizio di trasporto scolastico. Abbiamo approvato i piani di recupero, i piani di edilizia economica e popolare, i piani di insediamento produttivi, realizzato interventi di infrastrutturazione delle aree stesse, approvato il piano commerciale, un nuovo regolamento edilizio, installato pensiline per l' attesa di autobus, attuato svariati interventi di adeguamento e recupero della rete stradale. Abbiamo realizzato nuove arterie cittadine quali via Cerreto, via Livierci, via S.Martino-San Vitaliano, riaperto e ristrutturata la Chiesa S.Giovanni Battista, avviata la progettualità per l'acquisizione dell'area dismessa della Circumvesuviana, realizzato il parcheggio di via S. Borzillo, un intervento di adeguamento dell'impianto sportivo comunale e reso funzionante l'impianto di illuminazione, interventi di adeguamento della scuola elementare centro, della scuola media, del cimitero comunale, un intervento di ammodernamento della casa comunale, di sistemazione e recupero idraulico dell'Alveo Somma. Abbiamo aderito a tantissime iniziative sovracomunali, approvato un patto territoriale per l'agricoltura, realizzato aree di verde attrezzato a Palazzuolo, Spartimento e San Martino, una nuova scuola elementare a Palazzuolo, riqualificata e potenziata la rete di pubblica illuminazione. Infine, abbiamo avviato tantissime iniziative a carattere sociale e culturale, concorsi musicali internazionali, istituito il centro sociale per anziani, il centro di aggregazione giovanile, il servizio informa giovani, un periodico di informazione locale, realizzato il teatro comunale e tantissimi interventi relativi ad impianti fognari che hanno portato la percentuale di territorio dotata di fogne dal 42% al 97%, migliorato ed innovato il settore di P.M., ottenuto un primo finanziamento per la rimozione delle gomme a San Martino ed istituito il servizio di raccolta differenziata. Da Assessore le iniziative più significative sono state il potenziamento dell'ufficio tecnico comunale, il recupero di somme relative a condoni, la restituzione ai cittadini di oneri percepiti indebitamente, l'approvazione di un regolamento per interventi nel sottosuolo stradale, l'abolizione della tassa del basso Volturno, iniziative per limitare i disservizi del servizio idrico, l'avvio di un progetto per l'allineamento amministrativo e censimento del cimitero comunale, l'approvazione del piano industriale ed artigianale, l'approvazione del preliminale del nuovo piano urbanistico comunale.

Molte critiche vengono poste dall'opposizione: sviluppo carente della cosa pubblica, insufficienza incentivi,questione giovanile,miglioramento viabilità pubblica,abbandono parcheggio sotterraneo con riflessi deturpanti della piazza xx Settembre. cosa ha da obiettare?

Prima di tutto che i trasferimenti da parte dello Stato alle amministrazioni locali vengono sistematicamente e drasticamente ridotti ogni anno. L'introduzione e l'obbligo di rispettare il patto di stabilità limita molto le iniziative amministrative e gli investimenti possono essere attuati solo progressivamente. E' evidente che si può sempre fare meglio, sicuramente, in questi anni, poteva essere cristallizzata una più ampia capacità si spesa. Relativamente al parcheggio, con l'assessore Corcione è stato concertato un intervento di riqualificazione del tratto attiguo alla stesso, l'acquisizione delle aree dismesse e della vecchia stazione, che consentiranno di definire più compiutamente questa progettualità.

Lei è particolarmente "erudito" sull'annoso problema del "cimitero delle gomme". Può assicurare i cittadini che non esistono e non sono mai esistiti pericoli e danni per la loro salute?

Su questo argomento ci sarebbe bisogno di notevoli spazi per spiegare dettagliatamente tutti gli aspetti. Se riterrete opportuno, non mi sottrarrò a domande più accurate e specifiche. Posso dire che dal 1991, anno in cui è stato consentito l'avvio di questa attività, sono stati esperiti tutti i tentativi per risolvere definitivamente tale problematica. Tutti gli interventi richiesti agli uffici competenti (ASL e laboratorio provinciale di igiene e profilassi), dopo il secondo incendio, non hanno evidenziato particolari pericoli per la salute dei cittadini.

Argomento cruciale riguardo le prossime elezioni. C'è un brusio, un malcelato movimento, ci sono voci di corridoio che diventano sempre più di dominio pubblico. Quale è l'atteggiamento del suo partito? E lei sarà il candidato a Sindaco?

A questa domanda non le posso rispondere, perché scelte così cruciali non possono essere imposte, semmai devono essere frutto di scelte democratiche e condivise. L'intero Paese vive una fase difficilissima. C'è bisogno di gente che sappia interpretare il nuovo per restituire senso di se e fiducia. Compito della politica è di guardare nel profondo, mobilitare le tante energie, offrire a ciascuno la possibilità di far valere le proprie capacità, riconsegnare ad una comunità lacerata e divisa un comune senso di appartenenza. Come ho sempre fatto nel corso di questi anni, indipendentemente dal ruolo ricoperto, sono disponibile ad offrire il mio contributo per costruire un progetto ampio, capace di recepire le istanze della gente, nell'ottica di una politica di servizio e non di potere.


(condivisa da 1 utente)

Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011