Immagine di profilo di Scisciano Notizie
Altre Notizie dell'utente


Scisciano. I Residenti di Corso Umberto I° diffidano l’amministrazione comunale
Continuano i disagi per mancanza di pressione nella condotta principale dell'acqua che alimenta le abitazioni di Corso Umberto I. I cittadini residenti si organizzano e rendono pubblico il loro...



Scisciano. Rifondazione Comunista:”dalla parte dei cittadini”
Intervista all’avv. Dioguardi Sabatino segretario politico del Partito Rifondazione Comunista di Scisciano, ci pregiamo di chiedergli: DA STORICO COMUNISTA DEGLI ANNI CHE "FURONO" AD ATTUALE...



Buon Anno dal Direttore di Scisciano Notizie
E’ stato un anno difficile per l’Italia e per gli italiani, un anno di sacrifici e di promesse non mantenute. E’ stato un anno in cui i cittadini hanno potuto toccare con mano, come...



Scisciano: c'è qualcosa di nuovo....
Sembra normoritmico il polso politico-amministrativo dei nostri cittadini. E' presto ancora o, "gatta ci cova"? Tentiamo di scoprirlo. Intanto presentiamo una prima intervista fatta all'ingegnere...



Scisciano: cosa bolle in pentola?
Il professore Eduardo Serpico, sia da Sindaco che da Assessore, (attualmente è assessore all'urbanistica) per molti lustri ha ininterrottamente vissuto l'iter politico-amministrativo di...



Scisciano: Un nuovo percorso politico, primarie di coalizione per il candidato sindaco?
Il prossimo anno ci saranno elezioni nazionali ed amministrative e c’è il rischio che le prime coprano le seconde. Nelle amministrative è molto importante la persona, per cui il...



Scisciano - Intervista al Prof. Edoardo Serpico Assessore all’Urbanistica.
Scisciano 27 gennaio 2011. Il professore ha gentilmente accolto il nostro invito ad illustrare il nuovo assetto organizzativo reso all’Ufficio Tecnico Comunale di Scisciano. La nostra...



Scisciano. L’Assessore Giuseppe La Rezza “ Voglio essere ancora protagonista per ricostruire la speranza”
Dottore La Rezza, lei è sicuramente tra gli amministratori di punta nel nostro paese per la sua esperienza, per i ruoli assunti. L'impegno amministrativo a cui è principalmente legata...



Scisciano: intervista al vicesindaco dr. Eduardo Nava
La Redazione di Scisciano Notizie attraverso il giornalista Raffaele Ariola ha intervistato Eduardo Nava vicesindaco di Scisciano con delega al Bilancio. Dr. Nava Lei è indubbiamente...



I segni dell'inciviltà
Di Scisciano Notizie · creato il 21/01/2013 14:11 · vista 1221 volte · POLITICA · CAMPANIA


Ingombranti sacchi neri giacciono da mesi lungo la strada periferica della località Spartimento di Scisciano, dove la raccolta differenziata ha raggiunto apprezzabili risultati.

Cinque, dieci, venti. Enormi, neri e in fila indiana. Non passano certo inosservati i grossi sacchi neri lungo la strada principale della località Spartimento, frazione che dista dal comune di cui appartiene, Scisciano, circa 3,5 Km e dove risiedono oggi più o meno 900 abitanti. Una lunga e graziosa strada di campagna, un triangolo di terra compreso tra il passaggio a livello della ferrovia dello stato (chiuso nel 2006), dalla strada provinciale Scisciano Piazzolla di Nola e dalla strada provinciale via Nola di Somma Vesuviana. Si tratta di un punto in cui si snodano tre strade che, in base ai lati e dalla provenienza, appartengono a tre comuni diversi : Scisciano, Saviano, Somma Vesuviana.

Questo lungo tratto di strada, ricco di alberi da frutta e di nocciole, particolarmente trafficato per la facilità e la rapidità con cui collega i paesi dell’agro nolano, è dunque delimitata non da siepi ma da enormi sacchi neri di rifiuti. Sono mesi che questi vistosi recipienti di plastica giacciono, paradossalmente in modo ordinato, lungo il ciglio delle strada e molti di essi sono stati strappati dai cani randagi che affollano la zona. Gli enormi sacchi contengono erbacce e residui agricoli misti a qualche barattolo o piccolo contenitore di plastica. Il contenuto fa pensare alla pulizia delle campagne circostanti ad opera dei contadini stessi o di qualcuno che è stato autorizzato a farlo.

Quello che però non si riesce a capire è come mai quei rifiuti, ordinati e inquietanti, sotto gli occhi di tutti, sono ancora lì da mesi e non sono stati rimossi. Sono diventati degli attrattori per i soliti incivili che, provenendo da ogni dove, stanno “arricchendo” la strada con altri rifiuti.
E così ai tanti sacchi già presenti, si stanno aggiungendo altri sacchetti di rifiuti indifferenziati di ogni tipo. Un vero sfregio alla natura e all’ambiente, uno schiaffo ai sacrifici di un comune che da tempo pratica la raccolta differenziata e che spera di entrare nella top ten dei comuni virtuosi dell’hinterland partenopeo.

É la fotografia di tutti i comuni situati all’ombra del Vesuvio, comuni dal centro cittadino pulito e virtuoso, avvolti come in un abbraccio, da una vasta distesa di campi verdi, un verde oltraggiato ed umiliato dal nero dell’inciviltà e dell’indifferenza.




Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011