Immagine di profilo di Giovani Comunisti VdA
Altre Notizie dell'utente


Documento Politico dei Giovani Comunisti della Valle d’Aosta
La Valle d’Aosta dopo il referendum e nel mezzo della crisi La vittoria del referendum sul pirogassificatore del 18 novembre segna uno spartiacque fondamentale nella storia politica...



Federazione della Sinistra - Rifondazione Comunista "Motivazione dell'adesione all' Alleanza Autonomista e Progressista per le elezioni politiche del 2013"
Una scelta coerenteLa scelta che abbiamo fatto di partecipare all'Alleanza Autonomista Democratica e Progressista nelle elezioni politiche nazionali e di sostenere i candidati Patrizia Morelli e Jean...



Rifondazione Comunista Valle d'Aosta, dissenso per la rielezione di Napolitano
No a governi di larghe intese. La rielezione di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica, dopo che lo stesso avevaespresso la sua esplicita indisponibilità ad un rinnovo del...



Motivazione di adesione da parte di Rifondazione Comunista Valle d'Aosta alla lista Valle d'Aosta Bene Comune per le elezioni regionali 2013
L’Associazione Valdostana “Loris Fortuna”, la Federazione della Sinistra della Valle d’Aosta e la lista civica “Sinistra per la Città”, nella prospettiva...



Rifondazione Comunista Valle d'Aosta - Fondazione Balan
Di Giovani Comunisti VdA · creato il 22/04/2013 18:53 · vista 1430 volte · SCUOLA · VALLE D'AOSTA


Una Fondazione per Franco Balan

Dire che la scomparsa di Franco Balan costituisce una gravissima perdita per la cultura della Valle
d' Aosta è una affermazione troppo ovvia per essere ripetuta.
Bastano le parole con cui lo ricorda l' AIAP (l' Associazione Italiana Design della Comunicazione
Visiva) di cui Franco era socio onorario:

Balan è stato un caso unico di progettista sperimentatore che “è stato capace dal suo microcosmo
sostanzialmente autodidattico di formulare e praticare una possibile via evolutiva di quell'arte,
ormai dismessa, che possiamo definire cartellonismo”.
Con il suo linguaggio unico ha trasferito nel campo del manifesto l'estro d'autore mescolando “la
cultura materiale della Valle (d'Aosta) con le suggestioni delle grandi scuole internazionali del
manifesto”. Un legame, quello con la sua terra d'origine, che ha permeato tutta la sua carriera.
Senza i suoi manifesti “l'immagine di Aosta e della Valle d'Aosta, della città e della regione”
mancheranno di qualcosa.

Quello che dobbiamo chiederci é: cosa possiamo fare per conservare e valorizzare il suo contributo
alla nostra Valle e per continuare a diffondere il suo messaggio?
Lo strumento che proponiamo per onorare Balan e fare in modo che la sua opera continui a
fecondare il nostro milieu culturale, è una Fondazione.
Una Fondazione culturale, intitolata al suo nome, per gestire una struttura dove trovi posto
un museo permanente delle sue opere e sia luogo di spazi espositivi per mostre nazionali ed
internazionali di grafica.
Una Fondazione che sia punto di riferimento e di collegamento con le più importanti scuole di
grafica, come quella di Urbino, con le Università, con l' AIAP stessa, perchè la nostra Regione
diventi un punto di riferimentodi questo settore dell' arte.

Crediamo che in questo modo si possa dare continuità al messaggio che Balan ci ha lasciato

Francesco Lucat
Segretario Regionale Rifondazione Comunista.




Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011