Immagine di profilo di PRC Pisa
Altre Notizie dell'utente


PARTE LA GRANDE SVENDITA. Saccomanni: "Si comincia dalle Poste, poi vediamo"
di Dino Greco Il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni annuncia per domani il decreto sulle privatizzazioni. Secondo il titolare delle Finanze, al primo posto dell'agenda andrà il 40% di...



Anche a Pisa nasce il coordinamento per RIVOLUZIONE CIVILE - Ingroia
Per ora siamo su internet, presto anche una sede in città! Con la prima riunione del 10 gennaio si è costituito anche a Pisa il coordinamento provinciale per Rivoluzione civile, il...



Ex Colorificio Toscano a Pisa: l’esperienza sociale che vi si svolge è un patrimonio da tutelare
Ex Colorificio Toscano a Pisa a rischio sgombero. Monica Sgherri (Prc) : ” L’esperienza sociale che vi si svolge è un patrimonio da tutelare. Adesione alla manifestazione del 16...



Se i cittadini europei fossero delle banche, li avrebbero già salvati
Nell’ultimo anno in Belgio sono aumentate in maniera vistosa e preoccupante le espulsioni – o meglio i ritiri delle carte di soggiorno - di cittadini comunitari. All’inizio in...



«Il Prc siamo noi»
di Romina Velchi La fuori c’è un mondo che chiede di entrare; c’è una realtà in carne e ossa che chiede di contare, di avere voce in capitolo. A Napoli va in scena...



PRC Pisa, A. Corti: " San Rossore resti al Parco"
Il consigliere provinciale del PRC Andrea Corti si è messo al lavoro affinché la Regione ripensi la legge di Trasformazione dell’ente “Azienda regionale agricola di...



PRC Pisa: Free Free PALESTINE
Pontedera (PI), 29 novembre 2012. E' in corso il Comitato Politico Federale (CPF) quando alle 23.15 le agenzie battono la notizia: ONU, 138 si per la Palestina. Le Compagne e i Compagni del Partito...



San Giuliano Terme CAMBIARE LE SCELTE POLITICHE, NON SOLO LE FACCE
21 gennaio 2014 Discontinuità, cambiamento. Nell’ imminenza delle elezioni comunali non esiste forza politica né candidato a sindaco che non la chieda rispetto all’operato...



Quando un regalo NON dovrebbe esser gradito
San Giuliano T 6 agosto 2014 Il 31 Luglio scorso è stata sottoposta al Consiglio Comunale la delibera di approvazione definitiva relativa alla Variante San Zeno a San GiulianoDal momento che...



Landini a testa bassa attacca Camusso
Di PRC Pisa · creato il 15/01/2014 21:32 · vista 1352 volte · LAVORO · ITALIA


di Antonio Sciotto – il manifesto

Cgil, scontro sulla rappresentanza. Il leader della Fiom chiede di ritirare la firma sull’accordo con Confindustria. E un referendum

Con­vo­ca­zione di un diret­tivo ad hoc; con­sul­ta­zione con voto vin­co­lante e cer­ti­fi­cato degli iscritti alla Cgil; sospen­sione della firma in attesa dell’esito finale della con­sul­ta­zione; con­vo­ca­zione e svol­gi­menti di assem­blee in tutti i luo­ghi di lavoro. La segre­te­ria della Fiom ha for­ma­liz­zato ieri, con una let­tera, le cri­ti­che alla firma della Cgil all’accordo che rende ope­ra­tiva l’intesa con Con­fin­du­stria sulla rap­pre­sen­tanza siglata il 31 mag­gio scorso: e così a pochi mesi dal Con­gresso di mag­gio, sale la ten­sione tra i due lea­der sin­da­cali Mau­ri­zio Lan­dini e Susanna Camusso. La Fiom aveva già stig­ma­tiz­zato la pre­vi­sione di san­zioni in caso di man­cato rispetto degli accordi, l’introduzione dell’arbitrato inter­con­fe­de­rale e una gene­rale limi­ta­zione delle libertà sin­da­cali in con­tra­sto con la recente sen­tenza della Corte Costi­tu­zio­nale sulla Fiat.

«Non è com­pren­si­bile – scrive la Fiom – che tutto ciò sia avve­nuto senza met­tere tutte le cate­go­rie della Cgil nella con­di­zione di poter cono­scere, discu­tere e deci­dere prima di arri­vare alla firma. Del resto è noto come la Fiom, in que­sti anni, sia stata pie­na­mente coin­volta e oggetto di pro­cessi tesi a negare agi­bi­lità e libertà sin­da­cali e d’azione nei luo­ghi di lavoro». «Le vicende Fiat e gli accordi sepa­rati sono stati più volte oggetto di discus­sione con­giunta con la segre­te­ria della Cgil nazio­nale», ricorda ancora la nota della Fiom, che con­voca per il 16 gen­naio il Comi­tato cen­trale dei metal­mec­ca­nici Cgil, dove è invi­tata a inter­ve­nire la stessa Susanna Camusso.

La Fiom chiede anche che sia con­vo­cato «con urgenza» il diret­tivo della Cgil. E intanto invita le pro­prie strut­ture ter­ri­to­riali a «rin­viare» le assem­blee con­gres­suali a dopo il 16 gen­naio. «Abbiamo appreso della firma di un accordo defi­nito “Testo unico sulla rap­pre­sen­tanza Con­fin­du­stria, Cgil, Cisl e Uil” con una serie di con­te­nuti mai discussi in nes­sun orga­ni­smo diri­gente della Cgil», scrive Lan­dini. «Il nuovo accordo – è la cri­tica della Fiom – pre­vede san­zioni verso i sin­da­cati o i lavo­ra­tori eletti, intro­duce l’arbitrato inter­con­fe­de­rale in sosti­tu­zione dell’autonomia delle sin­gole cate­go­rie e com­pa­iono ele­menti che con­fi­gu­rano una con­ce­zione pro­prie­ta­ria dei diritti sin­da­cali, di fatto limi­tano le libertà sin­da­cali anche in con­tra­sto con la recente sen­tenza della Corte costi­tu­zio­nale sulla Fiat».




Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011