Immagine di profilo di PRC Pisa
Altre Notizie dell'utente


Landini a testa bassa attacca Camusso
di Antonio Sciotto – il manifesto Cgil, scontro sulla rappresentanza. Il leader della Fiom chiede di ritirare la firma sull’accordo con Confindustria. E un...



San Giuliano Terme CAMBIARE LE SCELTE POLITICHE, NON SOLO LE FACCE
21 gennaio 2014 Discontinuità, cambiamento. Nell’ imminenza delle elezioni comunali non esiste forza politica né candidato a sindaco che non la chieda rispetto all’operato...



I circoli danno la carica: nessuna rassegnazione, ma più chiarezza strategica, più partito
di Dino Greco - Milano. Hanno risposto i 260, dalle federazioni e dai circoli del Nord, alla chiamata a confronto decisa dalla segreteria nazionale di Rifondazione per aprire, senza rete, una fase...



Legge elettorale, D'Alema sfida Renzi. E alla Camera è già rinvio
Dopo lo “strappo” di Gianni Cuperlo, che si è dimesso da presidente del partito, il clima dentro il Pd si fa sempre più incandescente, con la minoranza interna che,...



Per la Pace in medioriente, per fermare il genocidio in PALESTINA
La mozine presentata da alcuni gruppi consiliari per la PACE in medioriente per fermare il genocidio in Palestina sarà discusa al prosimo consiglio comunaleIl Consiglio Comunale di San...



Quando un regalo NON dovrebbe esser gradito
San Giuliano T 6 agosto 2014 Il 31 Luglio scorso è stata sottoposta al Consiglio Comunale la delibera di approvazione definitiva relativa alla Variante San Zeno a San GiulianoDal momento che...



PARTE LA GRANDE SVENDITA. Saccomanni: "Si comincia dalle Poste, poi vediamo"
di Dino Greco Il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni annuncia per domani il decreto sulle privatizzazioni. Secondo il titolare delle Finanze, al primo posto dell'agenda andrà il 40% di...



Tutti (o quasi) uniti contro la sentenza della Corte, il proporzionale e la Costituzione
di Giovanni Russo Spena. Le motivazioni della decisione della Corte sono di straordinaria importanza perchè, dopo anni di violazioni dell'impianto costituzionale, finalmente ribadiscono i...



«E adesso rilanciare Rifondazione»
Intervista a Paolo Ferrero Il Cpn di questa fine settimana ti ha riconfermato nel ruolo di segretario, quali saranno i punti principali dell’azione politica della fase che si apre?I punti...



PRC Pisa, A. Corti: " San Rossore resti al Parco"
Di PRC Pisa · creato il 24/11/2012 21:24 · vista 1475 volte · AMBIENTE · TOSCANA


Il consigliere provinciale del PRC Andrea Corti si è messo al lavoro affinché la Regione ripensi la legge di Trasformazione dell’ente “Azienda regionale agricola di Alberese” in ente “Terre regionali toscane”, che comporta il passaggio dell'ammonistrazione della tenuta di San Rossore al sopracitato ente, eventualità che ha suscitato molte proteste e un chiaro e preoccupato pronunciamento del Presidente del Parco Fabrizio Manfredi. Corti lo ha fatto in modo tale che si possa individuare una strada che garantisca la difesa della specifica identità del Parco di San Rossore. Dopo varie interlocuzioni con tutti i livelli istituzionali coinvolti, Corti ha presentato una mozione in Provincia affinché sia concessa una deroga a tale legge, così che la gestione della Tenuta di San Rossore sia mantenuta dall’Ente Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli.

La mozione prende avvio dalle finalità della proposta di legge regionale da raggiungere ”mediante la valorizzazione del patrimonio agricolo forestale e in particolare di quello di proprietà pubblica” e dalla constatazione che per raggiungerle “è prevista la modifica della legge regionale n. 24/2000 “Disposizioni per la gestione della Tenuta di San Rossore per il funzionamento del Comitato di Presidenza”, che delega le funzioni amministrative di competenza regionale attinenti la gestione della Tenuta di San Rossore all’Ente Parco regionale Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli. In particolare nella mozione si rileva che
“Le funzioni amministrative di competenza regionale attinenti la gestione della Tenuta sono delegate all’ente Terre regionali toscane". Molto preciso l’elenco dei vincoli a cui è soggetta questa area protetta regionale e assai dettagliati i riferimenti all’attività agricola “funzionale alla gestione di un unicum ambientale a supporto della tutela complessiva della biodiversità, non avendo quindi finalità economiche prevalenti, ma sussidiarie alle finalità complessive della gestione della Tenuta”. Corti sottolinea il fatto “che gli ambienti naturali della Tenuta di San Rossore, la cui valenza è stata riconosciuta a livello internazionale, come sopra ricordato, si inseriscono in un territorio fortemente antropizzato e soggetto a pressioni di varia natura, comprese quelle dell’erosione costiera,e che per tali motivi è prevedibile la necessità di avviare a rinaturalizzazione superfici attualmente destinate all’attività agricola”. Corti cita infine il preambolo della proposta di legge regionale in cui “è espressamente previsto di mantenere nell’ambito della gestione pubblica soltanto le attività finalizzate a rispondere ad esigenze di interesse pubblico, quali la tutela della biodiversità, lo svolgimento di attività di sperimentazione, innovazione e ricerca in agricoltura, attività, quest’ultime, già in essere nella Tenuta”.
Il consigliere del PRC scrive nel dispositivo finale della mozione:
“Pur condividendo le finalità e gli obiettivi generali della proposta di legge regionale, chiede che le funzioni amministrative di competenza regionale attinenti la gestione della Tenuta di San Rossore, avendo come obiettivo preminente la tutela della biodiversità, siano mantenute all’Ente Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli”.




Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011