Immagine di profilo di Zag(c)
Altre Notizie dell'utente


attenti al Memorandum
L'han chiamato così il discorso che terrà Monti a fine legislatura. Sarà , dice qualcuno, il suo testamento e al pari della lettera Draghi- Trichet l'agenda per il nuovo governo...



I dati confermano
Com'è che dice il detto popolare? "Sbagliare è umano, perseverare è diabolico"  Questo nella presunzione che si stia sbagliando. se invece non è un errore, non ci si...



Libertà per i prigionieri politici
Roma, ore 17 Piazza del Colosseo. (video) Lo so non saranno in molti, anche se le sigle di organizzazioni aderenti sono molte, ma i militanti e manifestanti pochi. Si stendono i veli , le bandiere,...



sul decreto di commissariamento ILVA
    Per gente abituata a vedere dietro le apparenze , il decreto per il commissariamento dell'ILVA è un libro aperto! E anticipo le conclusioni del mio ragionamento. Il Governo...



Sit In "tanto pé campà"
Anche nel pomeriggio qualche decina di contestatori era davanti a Montecitorio. Grillini, ma anche militanti di Sel, e gente incazzata comunque. Tifavano per Rodotà e ritmavano il suo nome....



"Faceva meglio a non venire"
Questa la frase che sintetizza meglio di qualsiasi cosa la visita della Boldrini a Civitanova e le contestazione di cui è stata fatta oggetto. Non certo alla persona , ma a cosa rappresenta....



La telenovelas dei rifiuti nel Lazio
L'ultima puntata vede il Tar bocciare il piano regionale della Polverini: viola le direttive Ue.(e mica ci voleva tanto!) Prontamente era intervenuto il ministro "decreto Clini" (tutto si risolve per...



La coerenza di Bonanni
Tanto di cappello al segretario della CISL per la sua coerenza , senza se e senza mA. Cosa mi ha fatto dare questo atto di merito? Ma dalle ultime sue esternazioni, interviste, presa di...



Un pensierino sui Monti bond e MPS
Per chi è appassionato di vicende economiche e bancarie il caso MPS è oggetto di indagine e di conoscenza molto significative. Il dibattito intorno a MPS si è sviluppato intorno...



I nemici dei miei nemici sono miei amici.
Di Zag(c) · creato il 27/12/2012 11:25 · vista 785 volte · POLITICA · ITALIA


Ecco il passaggio mentale che attira molti degli "sbadati" , dei "confusi" dei italioti elettori votanti. In questo Grillo rappresenta, e si costruisce il personaggio ad hoc. Le sue battute, i suoi interventi pubblici, sopratutto quando intravede qualche telecamera presente tra il suo proprio pubblico comizio, sono tutte improntate sullo scandalizzare, colpire emotivamente e moralmente, eticamente. Le parolacce, battute a sfondo sessista , puttane, cornuti, zoccole, vaffanculo, cazzo, figa, culo si sprecano.

Lo scopo?
Scandalizzare, provocare reazione da parte dei benpensanti, dai moralisti, giornalisti e operatori massmediatici da fascia protetta.
Obbiettivo?
Provocare la condanna generalizzata da parte dei partigiani dei colpiti, delle vittime delle ingiurie, e al contempo la difesa, la comprensione, la partigianeria da parte dei critici ed ostili ai primi. Non importa quel che si dice, i contenuti politici di quel che si va propagandando. Importante è colpire allo stomaco, con la violenza di un uppercut da ferire , ma non uccidere, da stordire ma non metterlo KO . Perché se venisse messo al tappeto l'avversario, sfrondato da tutte le accuse, fumose e parolaie , spoglio da tutti i formalismi, cosa rimarrebbe dei suoi discorsi?
Il niente più vuoto.
E gli uni, da questo punto di vista, sono funzionali ai secondi. I nemici sono tra loro interdipendenti. Senza i grillini, i detentori della rappresentanza dovrebbero inventarsi il nemico in casa contro l'assenteismo, l'avversione a questo sistema. Senza i primi contro chi si potrebbero scagliare gli strali dei grilli parlanti?
Provate a fare un semplice esercizio semantico.
Scaricate un discorso dalla rete, o intervista del Grillo. Pulitelo da ogni parolaccia, da ogni violenza verbale, da ogni luogo comune , da ogni facile sillogismo.
Cosa rimane di concreto? ( p.es cosa faranno come leggi e provvedimenti nei primi cento giorni di governo)

Ora provate a prendere un discorso , di un che so, di un Berlusconi, di un Bersani, di un Renzi, di un Vendola senza preferenza , libera scelta. Effettuate la stessa operazione, Questa volta la "rumenta" è di altra natura, E' retorica, fumosità idealista, riferimenti a idealità romantiche o luoghi comuni ( il comunismo o anti-comunismo , la libertà, la giustizia, la moralità, l'Europa, la lotta alla precarietà, il debito pubblico, la crescita, i cattivi e malefici gnomi finanziari, la crisi, ecc ecc. P.S. Non fatevi prendere dall'emotività se sentite l'accusa contro queste "malvagità" proprio da coloro che queste malvagità l'han provocato, o al minimo l'han agevolato )

Cosa rimane di concreto?( p.es cosa faranno come leggi e provvedimenti nei primi cento giorni di governo)

Ora mettete a confronto i due risultati. Il niente è identico al niente = niente.

Ora se il voto è il fondamento della democrazia di questo sistema, se il voto rappresenta il massimo della rappresentazione e della materialità della volontà del "POPOLO", può questo essere dato al niente? Al vuoto assoluto? Alla retorica prolissa ed enfatica? Può essere il voto rappresentato solo da emotività , sensazione, speranze o al massimo da illusioni?




Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011