Immagine di profilo di Marco Paparella
Altre Notizie dell'utente


Uscire dalla crisi attraverso un'industria pubblica rafforzata
Hanno ragione molti quando dicono "la classe operaia non esiste" ma non come intendono i più cioè perchè non c'è più un certo ideale tra quella classe dei lavoratori alla base dell'ideologia...



Il ruolo che può avere Rifondazione Comunista
Ogni giorno si sente nel panorama politico italiano la mancanza di un soggetto vero che sappia guidare le masse verso un percorso d'alternativa economica e sociale rispetto alla crisi del mondo...



Per uno sviluppo ambientale ecologico e sostenibile
Negli ultimi anni stanno aumentando in tutto il mondo gli estimatori di un nuovo modo di produzione e d'energia ecosostenibile,i grandi fautori della green economy che vedono grandi possibilità di...



Crisi della politica come crisi dell'ideale
In un'epoca di crisi non solo economica ma anche sociale e politica sembra sempre più difficile per chi crede in un cambiamento del sistema poter smuovere il popolo a rifiutare le politiche attuali e...



Ricreare il conflitto nei luoghi di lavoro
Negli ultimi anni ed ancor più negli ultimi mesi abbiamo assistito a brutali attacchi al mondo del lavoro,ai contratti,alla difesa del posto,alle tutele sindacali,sociali ed ambientali che sono...



La rinascita di Liberazione:militanza a 360 gradi.
Di Marco Paparella · creato il 16/08/2012 18:10 · vista 975 volte · POLITICA · ITALIA


Da Gennaio in Italia manca un importante giornale,un utile mezzo di controinformazione all'attuale sistema economico e sociale che vige nel Paese,quasi tutto piegato e supino a supportare il Governo Monti e i suoi tagli indiscriminati e gli aumenti di costi alle fasce basse della popolazione.La maggior parte dei quotidiani e tutte le televisioni non fanno altro che elogiare l'azione di questo Governo che ha in Parlamento la più ampia maggioranza mai vista e tendono a sminuire le pessime notizie che c'arrivano quasi quotidianamente alle orecchie come piccoli problemi dettati dalle cattive congiunture internazionali.Pochi vanno dritti alla radice del problema e cioè che è impossibile risanare un sistema massacrato dal liberismo e dal capitalismo selvaggio con la cura liberista e capitalista di Monti,Fornero e Passera.Poche voci dicono che il taglio delle basse e medie pensioni,la distruzione dell'articolo 18,i tagli ai servizi sociali,il Fiscal Compact e mille altre porcherie non portano alcun beneficio alla popolazione,tranne che a quella ristretta cerchia composta da padronato,Chiesa e banchieri. Da nove mesi non appare più in edicola Liberazione,il quotidiano del Partito della Rifondazione Comunista,un organo che spesso si è fatto completo portavoce d'importantissime battaglie di legalità e di giustizia-vedi il ruolo svolto durante il G8 di Genova o nel caso Cucchi-e che sempre ha avuto una sua combattività,anche negli anni bui della gestione Sansonetti che ha avuto un ruolo importante nel portare il giornale al fallimento alla fine dell'anno scorso;senza contare i tagli indiscriminati riguardo il finanziamento pubblico ai giornali effettuato dai Governi Berlusconi e recentemente da Monti stesso.E' in corso una vasta campagna di sottoscrizione del Partito per far tornare dal 2013 in edicola Liberazione come quotidiano così da poter dare lavoro a quei cinquanta giornalisti e tipografi che appassionatamente e con grandi sforzi hanno tenuto in vita per vent'anni uno strumento di lotta importante per tutti in un paesaggio dominato dal liberismo e dall'informazione unica becera e falsa.Per un Partito come il Prc fuori dal Parlamento dal 2008 e quasi privo di denaro è un grande sforzo poter ridare vita ad un mezzo d'informazione tanto utile per tutti le classi sociali sfruttate e per chiunque si oppone a questo sistema ma purtroppo una semplice campagna di sottoscrizione attuata in un momento di crisi non può risollevare le sorti del giornale,se non nel breve periodo sicuramente non nel lungo. La Pravda-il quotidiano del Partito comunista bolscevico in Russia nel 1912-fu fondato inizialmente da alcuni operai di San Pietroburgo e grazie ad una grande campagna di sottoscrizione continua da parte dei lavoratori e con una vero sostegno da parte di lettori e di dirigenti di Partito in pochi anni il giornale divenne uno strumento assai importante nelle mani dei bolscevichi e sicuramente esso riuscì a dare un grande contribuito per il trionfo della rivoluzione del '17.Oppure molti avranno ricevuto a casa propria copie di Lotta Comunista,mensile distribuito in oltre 40.000 copie in tutto il Paese da compagni e compagne dei Gruppi leninisti della Sinistra comunista che casa per casa riescono a fare un'enorme azione di propaganda delle idee marxiste e leniniste e riescono completamente ad autofinanziarsi tramite la vendita del giornale e tramite campagne di sottoscrizione straordinarie svolte durante l'estate. Quando rinascerà Liberazione sarà compito di tutti gli iscritti e i militanti del Prc di svolgere una grande campagna di diffusione del giornale nelle piazze,davanti alle fabbriche,durante le manifestazioni,casa per casa la domenica e quante altre cose per diffondere le idee del Partito su tutti i temi possibili in modo da dimostrare alle persone in quale inganno nazionale e globale siamo finiti ed anche per aumentare i consensi stessi del Partito.Non è una cosa semplice da fare poichè essa è grande e deve essere fatta costantemente ma è uno sforzo necessario da fare se si vogliono far trionfare gli ideali nei quali si crede e se si vuole ridare al Paese un potente ed organizzato mezzo di controinformazione per permettere alle masse di comprendere la situazione e ribellarsi a questo sistema di sfruttatori e approfittatori.



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011