Immagine di profilo di Marco Paparella
Altre Notizie dell'utente


La rinascita di Liberazione:militanza a 360 gradi.
Da Gennaio in Italia manca un importante giornale,un utile mezzo di controinformazione all'attuale sistema economico e sociale che vige nel Paese,quasi tutto piegato e supino a supportare il Governo...



Crisi della politica come crisi dell'ideale
In un'epoca di crisi non solo economica ma anche sociale e politica sembra sempre più difficile per chi crede in un cambiamento del sistema poter smuovere il popolo a rifiutare le politiche attuali e...



Per uno sviluppo ambientale ecologico e sostenibile
Negli ultimi anni stanno aumentando in tutto il mondo gli estimatori di un nuovo modo di produzione e d'energia ecosostenibile,i grandi fautori della green economy che vedono grandi possibilità di...



Uscire dalla crisi attraverso un'industria pubblica rafforzata
Hanno ragione molti quando dicono "la classe operaia non esiste" ma non come intendono i più cioè perchè non c'è più un certo ideale tra quella classe dei lavoratori alla base dell'ideologia...



Ricreare il conflitto nei luoghi di lavoro
Negli ultimi anni ed ancor più negli ultimi mesi abbiamo assistito a brutali attacchi al mondo del lavoro,ai contratti,alla difesa del posto,alle tutele sindacali,sociali ed ambientali che sono...



Il ruolo che può avere Rifondazione Comunista
Di Marco Paparella · creato il 21/06/2012 17:55 · vista 1031 volte · POLITICA · ITALIA


Ogni giorno si sente nel panorama politico italiano la mancanza di un soggetto vero che sappia guidare le masse verso un percorso d'alternativa economica e sociale rispetto alla crisi del mondo capitalistico dominante che abbiamo ormai da cinque anni quotidianamente sotto gli occhi.Da quando la crisi ha cominciato ha farsi pesante nel 2009 il popolo dovrebbe aver individuato ormai volente o nolente quel soggetto politico che s'identifica rispetto ai classici Partiti dell'alternanza che vanna dalla destra alla sinistra riformista e aver capito che gli unici che propongono qualcosa di diverso dai soliti schemi sono i comunisti prima di tutto e più in generale la sinistra anticapitalista.Mentre in Europa ultimamente abbiamo molti esempi di risollevamento della sinistra che era stata esclusa o era rimasta gravemente ferita fin dal crollo del Muro di Berlino(Pcp in Portogallo,Izquierda Unida e più dettagliatamente il Pce in Spagna,Fdg e quindi Pcf in Francia,Ptb in Belgio,Syriza e Kke in Grecia,Partito Comunista in Russia e molti altri)in Italia invece si sono pagati gravemente gli ultimi anni di scissioni,tentennamenti e genuflessioni che hanno gravemente minato tutti quei Partiti che fino alla metà del Duemila avevano-con tutti i problemi e le contraddizioni-un posto chiaro e autonomo nello scacchiere politico. Il Prc e il Pdci sono usciti quasi completamente annientati dall'avventura del secondo Governo Prodi e dal suicidio dell'Arcobaleno e le successive divisioni ne hanno grandemente diminuito il numero e l'importanza.Arrivando alla conclusione che da soli non si poteva continuare ma che era necessario creare un soggetto federativo per unire su temi fondamentali quella sinistra di classe,il progetto della Federazione della Sinistra è rimasto inchiodato al palo diviso tra una componente di lotta e d'autonomia-Prc e settori del Pdci-e una di compromesso e di riformismo ancorata al centrosinistra e al predominio del Pd-la maggior parte del Pdci,Socialismo 2000 e Lavoro e Solidarietà.Purtroppo non si è capito fino in fondo che questa divisione non su singoli temi ma sull'azione quotidiana politica era insanabile e quindi da un paio d'anni questa Federazione vive ancora come un cartello elettorale fatto solo per sopravvivenza e per prepararsi alle elezioni politiche dell'anno prossimo.Mentre Socialismo 2000 e LeS non hanno mai negato il volere fare un nuovo Governo col Pd,negli ultimi mesi anche il Pdci si è unito al gruppetto e s'è dimostrato come il più genuflesso e possibile alleato barattando in cambio qualche futuro seggio parlamentare. Purtroppo l'intero gruppo dirigente di Rifondazione Comunista ritiene che questa Fds sia ancora possibile e crede quanto mai nella buona volontà dei suoi alleati di non voler fare un nuovo Governo con un Partito Democratico che è passato dall'inesistente opposizione a Berlusconi alla più totale sottomissione al massacro sociale ed economico del tecnocrati e golpista Monti,dimostrando ancora una volta la sua natura liberale e tipica di una Democrazia Cristiana che ancora vive ed infetta la società italiana.Giusto sarebbe stato se il Segretario del Prc Paolo Ferrero avesse deciso fin da subito di schierarsi nel modo più ferreo contro il Pd e tutti i suoi alleati(dall'Udc fino a Vendola,ma non i militanti di Sel)e avesse costruito il suo Partito quel terreno di lotta e di conflitto sociale ideale per un Partito combattivo e comunista come Rifondazione. Non è ancora troppo tardi per presentarsi all'elezioni della prossima primavera come un qualcosa d'alternativo non solo a questi Partiti ma a tutto il sistema economico e sociale,perchè ormai la gente ha compreso bene da dove è nata questa crisi e che più si va avanti più sarà peggio;ma senza la prospettiva di un'alternativa le possibilità che ha davanti a sè il popolo sono tre:o cadere nel razzismo perchè la Lega Nord e tutta la destra reazionaria,razzista e fascista è ancora bella viva e pronta a crearsi un buon terreno di caccia come i neonazisti di Alba Dorata in Grecia;o precipitare nel qualunquismo predominato da Grillo e dal Movimento 5 Stelle;o rifugiarsi nella disillusione e nella mancanza di partecipazione con il non voto.Per evitare queste gravi malattie al popolo e alla società è necessario che i comunisti e la sinistra d'alternativa si muovano per creare quel flusso sociale ideale per spazzare via questo sistema.E so che Rifondazione Comunista può essere il soggetto prescelto capace di realizzare questo scopo se lascerà perdere le sue idee di compromesso e di speranza negli altri soggetti politici della pseudo sinistra.



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011