Immagine di profilo di RifondaNews
Altre Notizie dell'utente


#lavoro #Istat stipendi al palo sono conseguenza fallimento politiche Monti. Alzare i salari per uscire dalla #crisi
I dati Istat sul lavoro, con la crescita degli stipendi ai minimi da trent’anni, ci parlano del fallimento totale delle politiche di Monti. L’austerity e le tasse scaricate sulle fasce...



Scelta di Renzi di non dare nulla ai pensionati è una vera porcheria. Le risorse ci sono, basta fare una patrimoniale sulle grandi ricchezze e mettere un tetto alle pensioni d
La scelta di Renzi di non dare nulla ai pensionati è una vera porcheria. Tra le famiglie in difficoltà molte sono quelle di anziani che non arrivano a fine mese con le pensioni da fame che ricevono....



Alexis Tsipras, il politico greco che ha stregato Sel
di Lorena Cotza – Affaritaliani.it – E’ il volto della sinistra ‘vera’ e della lotta contro l’austerity. Tsipras, carismatico politico greco candidato alla...



No all’aumento dell’Iva, sì alla patrimoniale sulle grandi ricchezze
  DefSemiHidden="true" DefQFormat="false" DefPriority="99" LatentStyleCount="267"< UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Normal"/< UnhideWhenUsed="false"...



Ddl #lavoro: abbiamo portato nel palazzo la voce dei lavoratori
Con il lancio di volantini che abbiamo fatto oggi nell’aula del Senato, la Federazione della Sinistra ha portato nel palazzo la voce dei lavoratori: giù le mani dell’articolo 18, non votate la...



TANGENTI, BONI – FERRERO (PRC – FDS): «DIMISSIONI IMMEDIATE DELLA GIUNTA E NUOVE ELEZIONI»
Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione comunista – Federazione della Sinistra, ha dichiarato: «L’inchiesta per corruzione a carico del leghista Davide Boni è l’ennesimo, gravissimo,...



Elezioni – caro Di Pietro, dobbiamo fare come a Napoli e Palermo. Vieni con noi e De Magistris a costruire la lista dell’alternativa a Monti
Voglio dire a Di Pietro che nelle prossime elezioni politiche dobbiamo fare come a Napoli e a Palermo, dobbiamo costruire una alternativa al governo Monti e alle sue politiche, votate dal centro...



Movimenti hanno ragione a contestare il piano Lupi: servono blocco degli sfratti e più soldi all’edilizia popolare
  DefSemiHidden="true" DefQFormat="false" DefPriority="99" LatentStyleCount="267"< UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Normal"/< UnhideWhenUsed="false"...



Intervista de @ilfattoquotidiano a Ferrero: Il senso dei comunisti per Ingroia – Ferrero “Per dire no a Monti e ai vaffanculo”
Il senso dei comunisti per Ingroia Paolo Ferrero – Prc “Per dire no a Monti e ai vaffanculo” Il fatto quotidiano Loro ci stanno. Gli ultimi comunisti. Che non...



VIDEO Un caffè con..Paolo Ferrero a SkyTg24



Nasce la costituente della sinistra. Ferrero: “Lavorare con Landini”
Di RifondaNews · creato il 07/05/2015 12:45 · vista 1519 volte · POLITICA · ITALIA


http://www.affaritaliani.it/ - Paolo Ferrero, segretario del Prc, risponde positivamente all’appello di Civati e di Sel che si sono detti pronti a dar vita a un partito a sinistra del Pd e spiega: “Rifondazione da alcuni anni parla della necessità di costruire una Syriza italiana. L’idea che abbiamo è quella di riunire tutte le forze a sinistra del Pd per aprire un processo costituente”. Landini leader? “Ha detto in modo molto chiaro che rimane nel sindacato e lavora per la costruzione di una coalizione sociale” Giovedì, 7 maggio 2015 – 09:53:00 Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione comunista, intervistato da Affaritaliani.it, risponde positivamente all’appello di Civati e di Sel che si sono detti pronti a dar vita a un partito a sinistra del Pd e spiega: “Rifondazione da alcuni anni parla della necessità di costruire una Syriza italiana. L’idea che abbiamo è quella di riunire tutte le forze a sinistra del Pd per aprire un processo costituente”. Landini leader? “Ha detto in modo molto chiaro che rimane nel sindacato e lavora per la costruzione di una coalizione sociale” Civati è uscito dal Pd e Sel lo ha subito invitato a dare vita a un soggetto politico a sinistra del Pd. E’ un progetto fattibile? “Rifondazione da alcuni anni parla della necessità di costruire una Syriza  italiana. L’idea che abbiamo è quella di riunire tutte le forze a sinistra del Pd per aprire un processo costituente in cui possano partecipare tutti coloro che sono impegnati a sinistra, sia quelli che sono iscritti ai partiti, sia quelli che non sono iscritti da nessuna parte” Si è parlato di Landini come possibile leader… “Penso che le persone vadano prese sul serio per quello che dicono. Il segretario della Fiom ha detto in modo molto chiaro che rimane nel sindacato e lavora per la costruzione di una coalizione sociale. Penso che questa sia una cosa molto positiva in sinergia con la costruzione un soggetto politico della sinistra. Per questo le forze politiche impegnate a sinistra devono aprire una costituente che non sia solo una sommatoria di partiti ma che apra uno spazio pubblico della sinistra”. Il leader lo sceglierete con le primarie? “E’ l’ultimo problema. Partire dal leader vuol dire inseguire la disperazione sociale che cerca l’uomo della   provvidenza. Penso invece che la costituente di sinistra debba fondarsi sul protagonismo popolare dal basso anziché affidarsi  a un uomo della provvidenza che risolva miracolosamente i problemi. La vera forza non sta nel leader carismatico ma nel fatto che la gente capisca bene i suoi problemi e che si muova di conseguenza. La protesta contro la riforma di questi giorni della scuola è esemplificativa”. Ovvero? “C’è un leader carismatico della protesta? Non si sanno nemmeno i nomi di coloro che sono contro questa porcheria voluta da Renzi. Però c’è un protagonismo diffuso del mondo della scuola che sta facendo capire le cose agli italiani e sta obbligando il governo a discutere. Noi abbiamo bisogno d questo, di riuscire a ricostruire un protagonismo diffuso. Bisogna partire dai piedi e non dalla testa”. Quando nascerà questa costituente di sinistra? “Già con le Regionali ci sono alcune esperienze che vanno in questa direzione: penso alla Liguria, alla Toscana ma anche alla Campania e alle Marche dove Sel Rifondazione, Altra Europa e i movimenti hanno un loro candidato comune. Sono sicuro che avremo dei bei risultati. In ogni caso non propongo nessuna data, perché,  se si vuole fare un percorso unitario per fare una costituente,  è necessario che nessuno metta il cappello sul progetto. I modi concreti di procedere devono essere decisi tutti insieme per far sì che nessuno si senta scavalcato. Auspico però che si riesca molto rapidamente a dare il via a questa costituente”. Daniele Riosa (@DanieleRiosa)



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011