Immagine di profilo di RifondaNews
Altre Notizie dell'utente


Alexis Tsipras, il politico greco che ha stregato Sel
di Lorena Cotza – Affaritaliani.it – E’ il volto della sinistra ‘vera’ e della lotta contro l’austerity. Tsipras, carismatico politico greco candidato alla...



Scelta di Renzi di non dare nulla ai pensionati è una vera porcheria. Le risorse ci sono, basta fare una patrimoniale sulle grandi ricchezze e mettere un tetto alle pensioni d
La scelta di Renzi di non dare nulla ai pensionati è una vera porcheria. Tra le famiglie in difficoltà molte sono quelle di anziani che non arrivano a fine mese con le pensioni da fame che ricevono....



Sochi, liberate Luxuria #freeLuxuria
A Sochi hanno arrestato Vladimir Luxuria perché aveva una bandiera su cui c’era scritto ‘Gay è ok’. Piena solidarietà a Vladimir Luxuria che si batte per i diritti di tutti e tutte....



Ddl #lavoro: abbiamo portato nel palazzo la voce dei lavoratori
Con il lancio di volantini che abbiamo fatto oggi nell’aula del Senato, la Federazione della Sinistra ha portato nel palazzo la voce dei lavoratori: giù le mani dell’articolo 18, non votate la...



#no2giugno almeno evitate i fermi di polizia, ricordano troppo il fascismo
Stamattina alcuni attivisti sono stati fermati e identificati per aver esposto cartelli di protesta al Colosseo contro la parata del 2 giugno. Il Presidente Pertini, grande antifascista, ci aveva...



VIDEO Un caffè con..Paolo Ferrero a SkyTg24



Movimenti hanno ragione a contestare il piano Lupi: servono blocco degli sfratti e più soldi all’edilizia popolare
  DefSemiHidden="true" DefQFormat="false" DefPriority="99" LatentStyleCount="267"< UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Normal"/< UnhideWhenUsed="false"...



#crisi grazie a Monti, Berlusconi, Bersani e Casini il 2012 è stato l’anno peggiore dal dopoguerra. Hanno assassinato l’economia e la società italiana
I dati sui crolli dei consumi che ci consegnano il 2012 come il peggior anno dal dopoguerra hanno un responsabile chiaro: il governo Monti che ha proseguito la disastrosa opera del governo...



Manifestazione nazionale della Fds #12maggio. Conferenza stampa alla Camera (10/05/2012)



Intervista de @ilfattoquotidiano a Ferrero: Il senso dei comunisti per Ingroia – Ferrero “Per dire no a Monti e ai vaffanculo”
Di RifondaNews · creato il 20/12/2012 13:45 · vista 886 volte · POLITICA · ITALIA


Il senso dei comunisti per Ingroia Paolo Ferrero – Prc “Per dire no a Monti e ai vaffanculo” Il fatto quotidiano Loro ci stanno. Gli ultimi comunisti. Che non temono di definirsi tali, sono pronti a farsi guidare verso il parlamento da Antonio Ingroia. Rifondazione comunista e Comunisti italiani  convergeranno nel “quarto polo” con i Verdi, Ida, movimento arancione e pezzi della società italiana.   Paolo Ferrero ma che c’entrate con gli arancioni? Siamo accomunati dall’opposizione a Monti e alle politiche del rigore. Vogliamo esprimere l’innovazione Ingroia domani scioglierà la riserva? Non lo so. Un magistrato in politica sarebbe l’innovazione? Ha fatto bene il suo mestiere, ha dimostrato di avere la schiena dritta. Il mondo è pieno di signorsì. Vi manca all’appello solo il leader della Fiom Landini. Lui è un dirigente sindacale vero nel mezzo di una  battaglia e nessun generale abbandona le sue truppe al fronte. Farete la corte a Pd e Sel? Loro vogliono il proseguimento dell’agenda Monti. Semmai se ne parla dopo le elezioni. In tempo di crisi può succedere di tutto. Sa cosa mi dicono quando vado in giro a presentare il libro su questo tema? Prego. È pieno di gente che non voleva votare e invece starà con noi, al nord anche leghisti. Quante copie ha venduto? Diecimila. Ecco, come farete a superare la soglia di sbarramento del 4 per cento? Siamo maggioranza nel Paese. Sta scherzando? La nostra testimonianza è come quella di “Occupy Wall Street”, siamo il 99 per cento, ci rivolgiamo a tutti quelli contrari alle politiche liberiste di Monti. C’è uno spazio politico evidente. O il rischio di un flop, come con la lista Arcobaleno nel 2008. Quella era una lista di parlamentari. Questa no? È un percorso diverso, protesta ma anche con proposta, contro Monti e i “vaffanculo”. Un movimento 5 stelle più istituzionale? Per carità, Grillo è più istituzionale. La nostra parola chiave è “coalizione”, tutti indispensabile e nessuno autosufficiente. Non è che invece vi coalizzate proprio perché non siete autosufficienti? Ognuno va alle elezioni per eleggere rappresentanti. Noi ce la faremo. E che sondaggi avete in mano? Nessuno.   [Caterina Perniconi, Il Fatto quotidiano , 20/12/2012,pag. 6]



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011