Immagine di profilo di RifondaNews
Altre Notizie dell'utente


Movimenti hanno ragione a contestare il piano Lupi: servono blocco degli sfratti e più soldi all’edilizia popolare
  DefSemiHidden="true" DefQFormat="false" DefPriority="99" LatentStyleCount="267"< UnhideWhenUsed="false" QFormat="true" Name="Normal"/< UnhideWhenUsed="false"...



Ex Alfa Arese, forze dell’ordine minacciano lavoratori in presidio: vergogna
Un centinaio di carabinieri e agenti di polizia si sono radunati stamani davanti ai cancelli dell’ex Alfa Romeo di Arese, dove è in corso un presidio permanente dei lavoratori licenziati da...



Nilde Iotti, la volgarità della Santanchè è pari solo alla sua malafede: non ha confini
Il paragone che Santanchè ha fatto tra Nilde Jotti e Nicole Minetti è indice di una precisa strategia comunicativa della destra: sporcare qualsiasi cosa abbia a che vedere con la sinistra per...



#NoTav Ferrero a Passera: sarà un successo solo per i soliti noti che ci faranno i soldi! Vergognoso spreco di denaro
Passera dice che ci sono tutte le condizioni per il successo della Torino-Lione: certo, un successo per i “soliti noti” che ci faranno affari! I tecnici prendono in giro gli italiani:...



#NoMuos domani manifestazione a Palermo contro la regione e il governo che voltano le spalle alla volontà popolare
Rifondazione da sempre è a fianco della popolazione nel dire “no” a questo progetto militare che prevede una ulteriore militarizzazione del territorio; per questo parteciperemo alla...



CPN, Documento della Segreteria nazionale del PRC: COSTRUIRE L’OPPOSIZIONE AL GOVERNO MONTI
Partito della Rifondazione Comunista Comitato Politico Nazionale 14 - 15 gennaio 2012 Documento presentato dalla Segreteria nazionale COSTRUIRE L’OPPOSIZIONE AL GOVERNO MONTI Il CPN impegna...



Odg approvato dalla Direzione nazionale PRC del 12 settembre 2013
  La Direzione nazionale di Rifondazione Comunista riunita il 12 settembre 2013, Impegna il partito a costruire assemblee sul territorio – e dove possibile mobilitazioni popolari...



#Genova #G8 #Diaz bene conferma condanna, rincresce che i torturati se la ridano
Esprimo vivo apprezzamento per il fatto che i mandanti dei pestaggi e delle torture della Diaz abbiano visto confermata la loro colpevolezza. Non posso che esprimere il mio rammarico che al contrario...



Accordo produttività: grave come demolizione articolo 18. Produce il far west
L’accordo sulla produttività è grave come la demolizione dell’articolo 18, produce il far west, è la legge del più forte. Il governo e i partiti che lo sostengono, in primis il Pd, sono responsabili...



Inaccettabile che non ci siano più fondi per la cassa in deroga. Il governo metta subito i soldi, tagliando gli F35 e mettendo tetto a stipendi e pensioni d’oro
E’ inaccettabile che manchino i fondi per finanziare la cassa integrazione in deroga. Il governo metta subito i soldi, lo faccia tagliando le spese inutili come gli F35 e mettendo subito un...



ART 81 COSTITUZIONE – FERRERO (PRC – FEDERAZIONE DELLA SINISTRA): APPELLO A BERSANI E DI PIETRO PER PERMETTERE REFERENDUM SU MODIFICA COSTITUZIONALE RELATIVA PAREGGIO DI BILAN
Di RifondaNews · creato il 04/03/2012 18:45 · vista 565 volte · POLITICA · ITALIA


Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – FdS, ha inviato oggi una lettera aperta a Bersani e Di Pietro per chiedere che la modifica dell’articolo 81 della Costituzione non avvenga con una maggioranza dei due terzi dei parlamentari in modo da rendere possibile indire un referendum contro questa costituzionalizzazione delle politiche neoliberiste che ci hanno portato alla  crisi. Lettera aperta a Pierluigi Bersani e Antonio Di Pietro. Caro Pierluigi, caro Antonio, Vi scrivo questa lettera perché domani riprenderà l’iter parlamentare della modifica dell’articolo 81 della Costituzione relativo al pareggio di bilancio. Si tratta di una norma assai rilevante che avrà grandissime ripercussioni sul paese e sulla vita dei cittadini e delle cittadine italiane. Una volta inserito l’obbligo del pareggio di bilancio in Costituzione, questo resterà infatti  in vigore per i prossimi decenni. So che su questo tema abbiamo pareri opposti: voi concordate con questa norma, io la considero un errore drammatico. Non è però di questo che voglio parlarvi. Non penso che sarebbe sufficiente una lettera aperta per convincervi a cambiare opinione in merito alle politiche neoliberiste che ci hanno portato alla crisi e che questa norma vuole addirittura inserire in Costituzione. Vi scrivo per un problema di democrazia. Questa modifica costituzionale è assai rilevante e la saggezza dei nostri padri costituenti ha previsto che le modifiche costituzionali possano essere sottoposte a referendum confermativo. Il punto è che le modifiche costituzionali possono essere sottoposte a referendum confermativo solo se non sono espressione in parlamento di una maggioranza che superi i due terzi dei parlamentari. Oggi le forze politiche in Parlamento – anche in virtù di una sciagurata legge elettorale – sono pressoché completamente favorevoli a questa modifica . Non è detto che sia così nel paese. Per questo vi chiedo di salvaguardare la possibilità che forze politiche e sociali esterne al parlamento possano misurarsi con la possibilità di raccogliere le firme per sottoporre a referendum questa modifica costituzionale. Vi chiedo quindi di lasciare al popolo italiano la possibilità – se emergerà una volontà in tal senso – di esprimersi su questa modifica attraverso un referendum popolare. Mi pare un elementare principio di democrazia visto che, nelle campagne elettorali che hanno portato all’elezioni di questo parlamento, non è mai stato proposto dalle forze politiche la costituzionalizzazione del pareggio di bilancio. Non vi chiedo quindi di modificare il vostro voto positivo a questa modifica costituzionale ma mi appello a voi affinché il numero di parlamentari che approva questa norma non raggiunga i due terzi del totale, in modo da non rendere impossibile l’attivazione delle procedure per sottoporre a referendum popolare la modifica della Costituzione stessa. Mi rivolgo a voi perché – al di la delle differenze politiche che abbiamo - sono certo che i temi della difesa della democrazia e della sovranità popolare non vi lasciano indifferenti. Un caro saluto, Paolo Ferrero Segretario nazionale - Rifondazione Comunista – Federazione della Sinistra



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011