Immagine di profilo di RifondaNews
Altre Notizie dell'utente


Elezioni Midterm: la sconfitta di Obama dimostra che il bipolarismo impedisce il dissenso
di Paolo Ferrero – dal blog de ilfattoquotidiano.it - I vari commenti sulle elezioni di metà mandato degli Usa si soffermano sulla “storica” vittoria dei repubblicani. Secondo i politologi si...



#scuola il movimento studentesco cresce e sotterra il governo dei professori
Le manifestazioni di stamattina hanno segnato un ulteriore passo in avanti nella costruzione di un movimento studentesco di massa che sotterra il governo dei professori. Le manganellate della scorsa...



#unionicivili bene Pisapia e Milano. Ora il Parlamento si svegli: basta polemiche sterili, subito diritti per tutt*
Un plauso al Comune di Milano che, dopo una lunga discussione, è riuscito a far approvare la lista delle unioni civili: è un importante passo avanti e un esempio per le altre grandi città italiane....



Pieno appoggio allo sciopero degli autoferrotranvieri: no ad ogni privatizzazione
Rifondazione Comunista esprime il proprio pieno appoggio allo sciopero degli autoferrotranvieri: le privatizzazioni vanno impedite ad ogni costo e occorre potenziare il Trasporto Pubblico Locale. Il...



Intervista WSJ, Bersani sosia di Monti. Noi presenteremo il quarto polo per uscire da austerità
Nell’intervista al Wall Street Journal Bersani parla come il sosia di Monti. Tutti i disastri prodotti da Monti vengono rivendicati e riproposti: dal pareggio di bilancio, al rispetto del...



Continuano a criminalizzare il movimento #NoTav
Esprimo la mia solidarietà all’attivista No Tav condannata oggi dal Tribunale di Torino per resistenza a pubblico ufficiale e a tutto il movimento No Tav costantemente messo sotto accusa....



Odg approvato dalla Direzione nazionale PRC del 12 settembre 2013
  La Direzione nazionale di Rifondazione Comunista riunita il 12 settembre 2013, Impegna il partito a costruire assemblee sul territorio – e dove possibile mobilitazioni popolari...



Spending review, Moretti se ne vada pure, non vediamo l’ora!
Le parole di Moretti sono vergognose: se ne vada pure, i tagli al suo lauto stipendio non vediamo l’ora di vederli e pure le sue dimissioni. Che mentre la gente non arriva a fine mese ci siano...



Bologna, grande apprezzamento per le parole di Boldrini. Ma dove non sono arrivati gli stragisti, rischia di arrivare il governo cambiando la Costituzione
Ho partecipato stamattina a Bologna alla manifestazione in occasione dell’anniversario della strage fascista del 2 agosto 1980 e ho molto apprezzato il discorso del Presidente della Camera Laura...



#Crisi è causata da speculazione di cui #Monti era ed è artefice: sui suicidi riflettano lui e il suo governo
La crisi è causata dalla speculazione finanziaria di cui Monti era ed è un indubbio protagonista. Prima come International advisor di Goldman Sachs, uno dei principali centri della speculazione...



ART 81 COSTITUZIONE – FERRERO (PRC – FEDERAZIONE DELLA SINISTRA): APPELLO A BERSANI E DI PIETRO PER PERMETTERE REFERENDUM SU MODIFICA COSTITUZIONALE RELATIVA PAREGGIO DI BILAN
Di RifondaNews · creato il 04/03/2012 18:45 · vista 582 volte · POLITICA · ITALIA


Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – FdS, ha inviato oggi una lettera aperta a Bersani e Di Pietro per chiedere che la modifica dell’articolo 81 della Costituzione non avvenga con una maggioranza dei due terzi dei parlamentari in modo da rendere possibile indire un referendum contro questa costituzionalizzazione delle politiche neoliberiste che ci hanno portato alla  crisi. Lettera aperta a Pierluigi Bersani e Antonio Di Pietro. Caro Pierluigi, caro Antonio, Vi scrivo questa lettera perché domani riprenderà l’iter parlamentare della modifica dell’articolo 81 della Costituzione relativo al pareggio di bilancio. Si tratta di una norma assai rilevante che avrà grandissime ripercussioni sul paese e sulla vita dei cittadini e delle cittadine italiane. Una volta inserito l’obbligo del pareggio di bilancio in Costituzione, questo resterà infatti  in vigore per i prossimi decenni. So che su questo tema abbiamo pareri opposti: voi concordate con questa norma, io la considero un errore drammatico. Non è però di questo che voglio parlarvi. Non penso che sarebbe sufficiente una lettera aperta per convincervi a cambiare opinione in merito alle politiche neoliberiste che ci hanno portato alla crisi e che questa norma vuole addirittura inserire in Costituzione. Vi scrivo per un problema di democrazia. Questa modifica costituzionale è assai rilevante e la saggezza dei nostri padri costituenti ha previsto che le modifiche costituzionali possano essere sottoposte a referendum confermativo. Il punto è che le modifiche costituzionali possono essere sottoposte a referendum confermativo solo se non sono espressione in parlamento di una maggioranza che superi i due terzi dei parlamentari. Oggi le forze politiche in Parlamento – anche in virtù di una sciagurata legge elettorale – sono pressoché completamente favorevoli a questa modifica . Non è detto che sia così nel paese. Per questo vi chiedo di salvaguardare la possibilità che forze politiche e sociali esterne al parlamento possano misurarsi con la possibilità di raccogliere le firme per sottoporre a referendum questa modifica costituzionale. Vi chiedo quindi di lasciare al popolo italiano la possibilità – se emergerà una volontà in tal senso – di esprimersi su questa modifica attraverso un referendum popolare. Mi pare un elementare principio di democrazia visto che, nelle campagne elettorali che hanno portato all’elezioni di questo parlamento, non è mai stato proposto dalle forze politiche la costituzionalizzazione del pareggio di bilancio. Non vi chiedo quindi di modificare il vostro voto positivo a questa modifica costituzionale ma mi appello a voi affinché il numero di parlamentari che approva questa norma non raggiunga i due terzi del totale, in modo da non rendere impossibile l’attivazione delle procedure per sottoporre a referendum popolare la modifica della Costituzione stessa. Mi rivolgo a voi perché – al di la delle differenze politiche che abbiamo - sono certo che i temi della difesa della democrazia e della sovranità popolare non vi lasciano indifferenti. Un caro saluto, Paolo Ferrero Segretario nazionale - Rifondazione Comunista – Federazione della Sinistra



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011