Immagine di profilo di Manifesto
Altre Notizie dell'utente


Grecia, un com­pro­messo «dignitoso»
Alle 7.30 di ieri sera dal Megaro Maxi­mou, sede del governo greco, è arri­vata la buona noti­zia: «Sem­bra ci sia un accordo alla riu­nione dell’Eurogruppo». Il con­te­nuto non era ancora noto,...



Gli ex operai Fiat caricati e inseguiti negli stabilimenti
Dall'Alfa all'omega. Quello che è successo ieri alle portinerie di ciò che resta degli stabilimenti dell'Alfa Romeo di Arese è solo l'ultimo episodio di una lunga storia che fu gloriosa e che invece...



Un erede di Orazio negli Usa anni '50
Nei suoi versi non si accontenta mai del quotidiano, ma lo osserva con incisiva delicatezzaIn una raccolta di ricordi e divagazioni letterarie sulla Riviera ligure, apparsa anni fa e intitolata...



Il commissariato degli orrori
La morte di Alina rivela una gestione gravissima e omertosa della Questura. A casa del capo un altare al Duce, il Mein Kampf e tutti i testi antisemiti  Targa nazi sulla porta: Ufficio epurazioni....



Marchionne mette sotto il governo
IL VERTICE Il gruppo non «ha chiesto soldi per la cassa in deroga»Dopo quasi 6 ore di incontro, un comunicato congiunto che ribadisce in pieno la linea del Lingotto: «Fiat ha confermato la...



Silvio fa il burlesque
Che burlone. E chi se lo aspettava? E invece eccolo lì. Silvio Berlusconi è in piedi di fronte alla gabbia degli imputati. A braccia conserte aspetta che avvocati, giudici e carabinieri preparino le...



La guerra globale delle public relation
BenOld Nell'arco di una settimana i due fondatori di Google, Larry Page e Sergej Brin, hanno svolto un'intensa campagna di pubbliche relazioni. Larry Page ha esposto al settimanale «Business Week» il...



Il primo sciopero dopo Cristo
I lavoratori riprendono a incrociare le braccia: a Torino parte lo stop contro i ritmi imposti da Marchionne, nelle campagne la fermata dei bracciantiSi fermano spontaneamente le ex Meccaniche per...



La favola americana
Ieri la scomparsa dello scrittore. Acclamato autore di fantascienza, ha sempre sostenuto di narrare sogni e incubi del mondo «irreale»«Non sono uno scrittore di fantascienza», diceva di se stesso...



Vicenza. Hit Show, la fiera delle armi aperta ai minori
Si è chiusa ieri la terza edizione della fiera delle armi Hit Show a Vicenza: oltre 400 espositori, «l’eccellenza della produzione Made in Italy accanto ai più famosi marchi internazionali, in...



Unhcr: «200 mila migranti in arrivo entro l’anno. Occorre supporto della UE»
Di Manifesto · creato il 09/06/2017 10:15 · vista 809 volte · POLITICA · ITALIA


«Entro fine anno ci aspettiamo un numero di arrivi complessivi di circa 200 mila persone. A oggi sono stati già accolti 180 mila. Se non funzionerà effettivamente un supporto da parte di altri Paesi europei, per l’Italia si prospetta una via in salita». Carlotta Sami, portavoce dell’agenzia Onu per i Rifugiati per il Sud Europa, ha ricordato che l’Italia è sotto pressione per il numero di arrivi, cresciuti in media negli ultimi 3 anni del 20% l’anno. La cooperazione europea sull’accoglienza è fondamentale. Sami sostiene la necessità di «intervenire anche nei paesi di origine». L’Unhcr sta gestendo un piano d’azione in Libia e Niger. «Stiamo facendo tutto il possibile – sostiene Sami – In Libia stiamo incrementando le nostre attività e speriamo di entrare con più personale internazionale«. I centri di detenzione libici »devono essere aperti e vanno migliorate le condizioni interne«. Ci sono circa «300 mila sfollati libici che vivono in condizioni difficilissime e 40 mila rifugiati di cui si parla pochissimo. Di questi «20 mila sono siriani». Bisogna «lavorare nei punti di sbarco e nel Sud della Libia con centri di assistenza», ma «la sicurezza sul terreno va migliorata». Ieri al museo Maxxi di Roma Sami ha presentato la giornata mondiale del rifugiato prevista il prossimo 20 giugno e si è soffermata sulle ragioni delle migrazioni. «La violenza e il terrorismo sono proprio i due aspetti da cui fuggono i rifugiati perché hanno paura e cercano sicurezza – ha detto – sarebbe davvero paradossale imputare proprio a loro l’accusa di alimentare il terrorismo». «L’approvazione in Parlamento, prima della fine della legislatura, della legge sulla cittadinanza in base allo “ius soli” è uno dei tasselli più importanti per favorire l’integrazione – ha aggiunto – Ogni giorno, nelle scuole dei nostri bambini, vediamo e verifichiamo che quelli che i nostri figli considerano italiani come loro a tutti gli effetti non possiedono ancora dei documenti che lo attestano da un punto di vista amministrativo, con tutti i diritti e le tutele che ne conseguono». L’agenzia Onu per i rifugiati ha lanciato la campagna #WithRefugees per «mettere insieme chi scappa e chi accoglie». Il 18 giugno allo Stadio Tre Fontane di Roma, Unhcr organizza un’amichevole tra una squadra di stelle del calcio e dello spettacolo e la Liberi Nantes, una squadra di richiedenti asilo e rifugiati. Dal 16 al 29 giugno è previsto il Refugee Food Festival con quattro tappe, organizzate insieme a Eataly. Dal 20 al 25 Il Maxxi ospiterà un’installazione “S.O.S. – Save Our Souls” di Achilleas Souras, un progetto per recuperare i giubbotti di salvataggio usati da rifugiati e migranti durante le traversate del Mediterraneo e trasformarli in igloo-rifugio. Con la rete Sprar (sistema di protezione per i richiedenti asilo e rifugiati), Arci, Caritas e Centro Astalli Unhcr promuove anche una giornata di «porte aperte nei centri di accoglienza». SEGUI SUL MANIFESTO di Mario Pierro



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011