Immagine di profilo di Manifesto
Altre Notizie dell'utente


Grillo e la scrofa. Alza i toni eprende il centro della scena
Dopo aver definito i sostenitori del Sì al referendum come «i serial killer dei nostri figli», Beppe Grillo ieri ha alzato la posta e si è lanciato in un’allegoria destinata a lasciare il segno:...



Sull'art. 18 si abbatte la fiducia
Il governo impone l'«aut aut» sul ddl Fornero e il Senato dice sì. A larga maggioranza Contrarie Cgil e Fiom, che scendono in piazza. No di Idv e sinistra: unica risorsa i volantiniIl ddl lavoro...



Grande attesa a mani disgiunte
LOMBARDIA Cresce l'ansia per il risultato in bilico tra il possibile exploit grillino e la caccia spasmodica al voto utileMatteo Renzi sale a Milano per sostenere Ambrosoli e fa appello anche a...



Così la scuola ha vinto tre volte
BOLOGNA Il referendum ha rilanciato l'art. 33 della CostituzioneLa vittoria conseguita dal comitato referendario della città di Bologna è netta. Il 59% dei votanti contro il 37%, scegliendo...



Manovra elettorale da 26,5 miliardi. Piatto forte per le imprese
«Questa è una sede istituzionale, quindi non parlerò di referendum», spiega il presidente del consiglio Matteo Renzi illustrando in conferenza stampa a Palazzo Chigi la legge di Bilancio 2017. Ma in...



Vendola: «Torniamo alla civiltà del lavoro»
Capodarco/ IL FORUM ANTI-CERNOBBIO DI SBILANCIAMOCI! Oltre 400 persone hanno accolto il presidente della regione Puglia Nichi Vendola al X Forum di Sbilanciamoci! in corso a Capodarco...



Balena gialla il ritorno
Il Giappone torna a votare: il premier Noda scioglie la Camera e convoca elezioni anticipate. Liberaldemocratici ed estrema destra favoriti. E la Confidustria esulta: scelta antinucleare a...



Codice identificativo, la trasparenza fa paura
SOPRA LA DIVISA LEGGE SUL RICONOSCIMENTO DEGLI AGENTIIl Pd rompe il fronte del no. Andrea Orlando: «Si discuta con i sindacati, riforma necessaria»Promettono indagini serie e «rigorose» sul...



Le mappe cinesi di un potere imperiale
Può una nazione entrata nell’era «dell’ambizione» – una tra le tante epo­che della sua mil­le­na­ria sto­ria — svi­lup­parsi in modo paci­fico, senza entrare in con­tra­sto con altri paesi nella sua...



Povertà, l’Italia ha rinunciato a combatterla
Domani, 17 ottobre, è la giornata mondiale per l’eliminazione della povertà, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite. Povertà e disuguaglianze sono oggi i principali problemi del nostro Paese e del...



Unhcr: «200 mila migranti in arrivo entro l’anno. Occorre supporto della UE»
Di Manifesto · creato il 09/06/2017 10:15 · vista 219 volte · POLITICA · ITALIA


«Entro fine anno ci aspettiamo un numero di arrivi complessivi di circa 200 mila persone. A oggi sono stati già accolti 180 mila. Se non funzionerà effettivamente un supporto da parte di altri Paesi europei, per l’Italia si prospetta una via in salita». Carlotta Sami, portavoce dell’agenzia Onu per i Rifugiati per il Sud Europa, ha ricordato che l’Italia è sotto pressione per il numero di arrivi, cresciuti in media negli ultimi 3 anni del 20% l’anno. La cooperazione europea sull’accoglienza è fondamentale. Sami sostiene la necessità di «intervenire anche nei paesi di origine». L’Unhcr sta gestendo un piano d’azione in Libia e Niger. «Stiamo facendo tutto il possibile – sostiene Sami – In Libia stiamo incrementando le nostre attività e speriamo di entrare con più personale internazionale«. I centri di detenzione libici »devono essere aperti e vanno migliorate le condizioni interne«. Ci sono circa «300 mila sfollati libici che vivono in condizioni difficilissime e 40 mila rifugiati di cui si parla pochissimo. Di questi «20 mila sono siriani». Bisogna «lavorare nei punti di sbarco e nel Sud della Libia con centri di assistenza», ma «la sicurezza sul terreno va migliorata». Ieri al museo Maxxi di Roma Sami ha presentato la giornata mondiale del rifugiato prevista il prossimo 20 giugno e si è soffermata sulle ragioni delle migrazioni. «La violenza e il terrorismo sono proprio i due aspetti da cui fuggono i rifugiati perché hanno paura e cercano sicurezza – ha detto – sarebbe davvero paradossale imputare proprio a loro l’accusa di alimentare il terrorismo». «L’approvazione in Parlamento, prima della fine della legislatura, della legge sulla cittadinanza in base allo “ius soli” è uno dei tasselli più importanti per favorire l’integrazione – ha aggiunto – Ogni giorno, nelle scuole dei nostri bambini, vediamo e verifichiamo che quelli che i nostri figli considerano italiani come loro a tutti gli effetti non possiedono ancora dei documenti che lo attestano da un punto di vista amministrativo, con tutti i diritti e le tutele che ne conseguono». L’agenzia Onu per i rifugiati ha lanciato la campagna #WithRefugees per «mettere insieme chi scappa e chi accoglie». Il 18 giugno allo Stadio Tre Fontane di Roma, Unhcr organizza un’amichevole tra una squadra di stelle del calcio e dello spettacolo e la Liberi Nantes, una squadra di richiedenti asilo e rifugiati. Dal 16 al 29 giugno è previsto il Refugee Food Festival con quattro tappe, organizzate insieme a Eataly. Dal 20 al 25 Il Maxxi ospiterà un’installazione “S.O.S. – Save Our Souls” di Achilleas Souras, un progetto per recuperare i giubbotti di salvataggio usati da rifugiati e migranti durante le traversate del Mediterraneo e trasformarli in igloo-rifugio. Con la rete Sprar (sistema di protezione per i richiedenti asilo e rifugiati), Arci, Caritas e Centro Astalli Unhcr promuove anche una giornata di «porte aperte nei centri di accoglienza». SEGUI SUL MANIFESTO di Mario Pierro



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011