Immagine di profilo di Manifesto
Altre Notizie dell'utente


«Viaggio nell'Italia dei beni comuni», un libro collettivo
 Appunti per meglio conoscere il paese ignoto della buona vitaÈ la prima volta che leggo direttamente in rete un libro, che nella sua composizione, caratteristiche di costruzione, modalità...



La corsa ad aprire la partita Iva per sfuggire alla trappola di Renzi
Per evi­tare il nuovo regime fiscale di Renzi, prima dell’approvazione della riforma sui minimi nel mese di novem­bre 2014 sono state aperte 38.351 par­tite iva in Ita­lia. L’aumento è cla­mo­roso,...



Nelle carte spuntano le cliniche del Vaticano
Non solo Tanzania. Secondo gli investigatori Bonet e Belsito avrebbero riciclato soldi anche nell'Est Europa e in alcune strutture sanitarie cattolicheÈ una rete di mediatori, imprenditori con...



Usa/Israele/Territori occupati. Ai palestinesi Trump non offre nulla
Prima di partire ha ribadito che gli Usa saranno sempre dalla parte di Israele BETLEMME. Funzionari della Casa Bianca ieri hanno mantenuto il presidente americano Donald Trump aggiornato in tempo...



Un «esperimento» da stroncare, insieme al futuro delle riforme
La sconvolgente vicenda del leader punito svela per un istante i giochi segreti del potereDopo quasi un mese di dicerie incontrollate e illazioni assurde, la verità ufficiale sulla rovinosa caduta...



Silvio fa il burlesque
Che burlone. E chi se lo aspettava? E invece eccolo lì. Silvio Berlusconi è in piedi di fronte alla gabbia degli imputati. A braccia conserte aspetta che avvocati, giudici e carabinieri preparino le...



Nuova ondata di arresti in Turchia
Erdogan risponde agli europei: pronto a rinunciare all’adesione Convitato di pietra del referendum turco del 16 aprile, l’Europa viene chiamata in causa dalle opposizioni, da un progetto di...



La favola americana
Ieri la scomparsa dello scrittore. Acclamato autore di fantascienza, ha sempre sostenuto di narrare sogni e incubi del mondo «irreale»«Non sono uno scrittore di fantascienza», diceva di se stesso...



“Basta tagli”, via allo sciopero Cgil
La legge di sta­bi­lità è entrata nel vivo – ieri il pas­sag­gio degli emen­da­menti alla Com­mis­sione Bilan­cio della Camera – ma emerge sem­pre più chiaro il rischio dei tagli. Soprat­tutto agli...



«Un aiuto politico contro Assad»
In Siria la feroce repressione della rivoluzione continua, un anno dopo le prime manifestazioni. Il Consiglio nazionale siriano calcola in 20 mila le vittime, tra morti e scomparsi, mentre ogni...



Unhcr: «200 mila migranti in arrivo entro l’anno. Occorre supporto della UE»
Di Manifesto · creato il 09/06/2017 10:15 · vista 941 volte · POLITICA · ITALIA


«Entro fine anno ci aspettiamo un numero di arrivi complessivi di circa 200 mila persone. A oggi sono stati già accolti 180 mila. Se non funzionerà effettivamente un supporto da parte di altri Paesi europei, per l’Italia si prospetta una via in salita». Carlotta Sami, portavoce dell’agenzia Onu per i Rifugiati per il Sud Europa, ha ricordato che l’Italia è sotto pressione per il numero di arrivi, cresciuti in media negli ultimi 3 anni del 20% l’anno. La cooperazione europea sull’accoglienza è fondamentale. Sami sostiene la necessità di «intervenire anche nei paesi di origine». L’Unhcr sta gestendo un piano d’azione in Libia e Niger. «Stiamo facendo tutto il possibile – sostiene Sami – In Libia stiamo incrementando le nostre attività e speriamo di entrare con più personale internazionale«. I centri di detenzione libici »devono essere aperti e vanno migliorate le condizioni interne«. Ci sono circa «300 mila sfollati libici che vivono in condizioni difficilissime e 40 mila rifugiati di cui si parla pochissimo. Di questi «20 mila sono siriani». Bisogna «lavorare nei punti di sbarco e nel Sud della Libia con centri di assistenza», ma «la sicurezza sul terreno va migliorata». Ieri al museo Maxxi di Roma Sami ha presentato la giornata mondiale del rifugiato prevista il prossimo 20 giugno e si è soffermata sulle ragioni delle migrazioni. «La violenza e il terrorismo sono proprio i due aspetti da cui fuggono i rifugiati perché hanno paura e cercano sicurezza – ha detto – sarebbe davvero paradossale imputare proprio a loro l’accusa di alimentare il terrorismo». «L’approvazione in Parlamento, prima della fine della legislatura, della legge sulla cittadinanza in base allo “ius soli” è uno dei tasselli più importanti per favorire l’integrazione – ha aggiunto – Ogni giorno, nelle scuole dei nostri bambini, vediamo e verifichiamo che quelli che i nostri figli considerano italiani come loro a tutti gli effetti non possiedono ancora dei documenti che lo attestano da un punto di vista amministrativo, con tutti i diritti e le tutele che ne conseguono». L’agenzia Onu per i rifugiati ha lanciato la campagna #WithRefugees per «mettere insieme chi scappa e chi accoglie». Il 18 giugno allo Stadio Tre Fontane di Roma, Unhcr organizza un’amichevole tra una squadra di stelle del calcio e dello spettacolo e la Liberi Nantes, una squadra di richiedenti asilo e rifugiati. Dal 16 al 29 giugno è previsto il Refugee Food Festival con quattro tappe, organizzate insieme a Eataly. Dal 20 al 25 Il Maxxi ospiterà un’installazione “S.O.S. – Save Our Souls” di Achilleas Souras, un progetto per recuperare i giubbotti di salvataggio usati da rifugiati e migranti durante le traversate del Mediterraneo e trasformarli in igloo-rifugio. Con la rete Sprar (sistema di protezione per i richiedenti asilo e rifugiati), Arci, Caritas e Centro Astalli Unhcr promuove anche una giornata di «porte aperte nei centri di accoglienza». SEGUI SUL MANIFESTO di Mario Pierro



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011