Immagine di profilo di Lavoro e Salute
Altre Notizie dell'utente


Campagna contro le lunghe liste di attesa per le prestazioni sanitarie
COME EVITARE LE LISTE D'ATTESA IN SANITA'Questa informazione ai cittadini per evitare le liste di attesa non ha lo scopo di valorizzare l’attività privata negli ospedali ma di far...



E' on line il nuovo numero del periodico cartaceo Lavoro e Salute. Il primo del trentesimo anno di pubblicazioni
- Un Piemonte malaticcio ECCO COSA CI LASCIANO COTA E I SUOI SOCI, OLTRE ALLE SPESE PAZZE - REGIONE PIEMONTE: la sinistra riconquisti lo spazio perduto di una alternativa - Chi è Tsypras, il...



In rete il numero di giugno del mensile cartaceo Lavoro e Salute
www.lavoroesalute.org Puoi leggerlo anche in formato interattivohttp://www.blog-lavoroesalute.org/lavoro-e-salute-giugno-2…/ 3- editoriale Autodifesa del lavoro per la salute4- Strage...



Recovery Fund, ma quale svolta storica? Intervista a Vladimiro Giacchè, a cura di Alba Vastano per Lavoro e Salute
http://www.blog-lavoroesalute.org/39557-2/Raggiunto, dopo quattro giorni di lavori in Consiglio europeo, l’accordo sul Recovery Fund. Di cosa si tratta e, in realtà, cosa si è...



nuovo numero del periodico Lavoro e Salute. Pubblicato su www.lavoroesalute.org
> Crisi, libertà individuale e disperazione > “Sanità, il pericolo è la privatizzazione di fatto. Ecco come...”intervista a Eleonora Artesio> PROSCIUGANO GLI...



Pace e salute in Palestina. Sostenere il centro Peres?
Inoltro una lettera che la Rete ECO ha mandato a chi organizza un incontro-promozione con i sostenitori del cosiddetto Centro Peres per la Pace". Purtroppo, anche importanti istituzioni italiane si...



Cronaca del Venezuela per Lavoro e Salute. (26/07-01/08) Venezuela: uno sguardo settimanale
Benvenute e benvenuti a una nuova presentazione di una panoramica settimanale sul Venezuela; in questa occasione si inizia con la prima parte di una sintesi esplicativa della situazione relativa alla...



Cronaca del Venezuela per Lavoro e Salute. L’astensione alle elezioni parlamentari, i diritti umani come arma di discredito e una storia vicina sul Covid-19 – XI. (13-19/09).
Venezuela: Uno sguardo settimanaleTerminiamo sette giorni di quarantena radicale, nei quali erano operativi solo i settori essenziali, ma la dinamica politica non si ferma e, questa volta, parleremo...



In rete il nuovo numero del periodico cartaceo Lavoro e Salute
www.lavoroesalute.org2- Editoriale. Il plagio in sanità è una malattia terminale4- 7 Aprile, la campagna DICO31! Salute per tutte/i4- Difendiamo la nostra salute dagli appetiti...



COMUNICATO STAMPA di MEDICINA DEMOCRATICA: NELLA FURIA LIBERALIZZATRICE DEL GOVERNO CI SONO ANCHE LE SCORIE NUCLEARI
Di Lavoro e Salute · creato il 30/01/2012 14:59 · vista 1926 volte · AMBIENTE · PIEMONTE


Un piccolo comma, di un articolo del decreto MONTI, contiene anche la possibilità di instaurare i depositi radioattivi in qualsiasi luogo, senza ottenere le dovute autorizzazioni da parte dei comuni interessati. Ovvero un coinvolgimento della popolazione al seguito di una corretta e diffusa, aperta alla critica e alla discussione di tutti. Sotterrare rifiuti non ci va bene, e ancora di più se si tratta di rifiuti nucleari che resistono centinaia di anni. 1. Non è accettabile inserire in un testo legislativo onnicomprensivo “piccole” norme che risultano di difficile comprensione ed hanno una vasta portata; 2. E’ inaccettabile, come è stato inaugurato in Val Susa, adottare provvedimenti di extraterritorialità della democrazia. La salute è un bene assoluto, costituzionalmente garantito, che non può essere messo in discussione per presunte necessità “comuni”. Sono i soggetti che subiscono o possono subire un attentato certo o presunto alla loro salute che devono avere la possibilità di decidere. Una decisione che va rivista e sostanzialmente modificata. Le amministrazioni locali, i movimenti, i cittadini organizzati , i cui territori sono a rischio, devono mobilitarsi. MEDICINA DEMOCRATICA, che si batte dal suo inizio contro il nucleare ei suoi effetti deleteri non farà mancare il suo apporto sul piano della solidarietà umana, non meno, sul piano scientifico. IL DIRETTIVO NAZIONALE DI MD Milano, 27 gennaio 2011



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011