Immagine di profilo di Franco Cilenti
Altre Notizie dell'utente


Campagna contro le lunghe liste di attesa per le prestazioni sanitarie
COME EVITARE LE LISTE D'ATTESA IN SANITA'Questa informazione ai cittadini per evitare le liste di attesa non ha lo scopo di valorizzare l’attività privata negli ospedali ma di far...



Brindisi: arrestato Bobo Aprile con altri 11 disoccupati: continua la repressione del disagio sociale
A Brindisi grave attacco a tutti i movimenti che vogliono cambiare questa città! Alle prime luci dell’alba, mentre per le strade di Brindisi si muovevano i camion dell’azienda che cura la raccolta...



Pubblicato in rete il nuovo numero del periodico cartaceo Lavoro e Salute
www.lavoroesalute.org> Appello delle donne ai sindacati: 8 marzo sciopero contro la violenza> Lo stato delle peggiori cose presenti > Nuovi LEA: più sanità...



IMU, considerazioni sulla tassa più incostituzionale e ingiusta che questo governo di tecnici sodomiti abbia potuto pensare
Con una mossa sicuramente populista, il governo Berlusconi, appena insediatosi nel 2008, ha abolito l'ICI sulla prima casa, mettendo in atto un provvedimento che è anche apparso di grande equità...



In rete il numero di febbraio del Notiziario nazionale Dire, Fare Rifondazione
http://www.rifondazione.it/primapagina/wp-content/uploads/2016/02/Dire_fare_Rifondazione_febbraio_18.pdf> I valori della lista di sinistra "antiliberista e schierata a difesa...



In rete il numero di luglio del periodico cartaceo Lavoro e Salute
www.lavoroesalute.orgEditoriale. Lavorare con la bara accantoNell’ultimo anno 60 italiani su 100 vivono peggioQuasi venti milioni costretti a pagare per curarsiSanità integrativa....



Salari e produttività: l’Istat smentisce Boeri e Ichino
Il grande padronato e le forze politiche governative non hanno mai digerito questa conquista operaia e, in vari modi, la rimettono in discussione. Sono con tutta evidenza i lavoratori del Sud le...



ILVA, IL LAVORO E LA SALUTE
L'Ilva è l'esempio. lampante e drammatico, del risultato della monetizzazione della salute degli operai e dell'aggressione alla salute dei cittadini. Bisogna porsi la domanda di come non subordinare...



In rete il numero di settembre del periodico cartaceo lavoro e Salute
www.lavoroesalute.org Editoriale. Maltrattati, ingannati e contenti? SANITA’Sanità /lavoro. Considerazioni di merito per i ministriIl “proporzionale puro” ci...



Liberati Bobo Aprile, sindacalista dei Cobas, e i 17 disoccupati. Finalmente è caduta la montatura
Di Franco Cilenti · creato il 21/10/2011 14:21 · vista 1507 volte · CONFLITTI · PIEMONTE


Intorno alle 12,00 di Giovedì 20 Ottobre il Tribunale di Brindisi ha deciso di lasciare liberi Roberto Aprile, sindacalista dei Cobas e i 17 disoccupati. Il Comitato dei disoccupati brindisini esprime una grande soddisfazione per la decisione del Tribunale di Brindisi per la cancellazione delle misure di custodia cautelare adottate nei confronti di 18 suoi aderenti. Se qualcuno ha pensato che le denunce ed adesso il carcere faranno recedere dalle loro iniziative - mai state di protesta ma sempre di proposta - il Comitato dei disoccupati si sbaglia di grosso. La solidarietà raccolta in questi giorni ci fa credere che la voglia di cambiare e migliorare questa città da parte dei suoi cittadini sia ancora più forte. Se qualcuno ha ricordato lo slogan degli anni 70 “colpiscine uno per educarne cento” e lo ha trasformato in “colpisci 18 disoccupati per colpire in modo preventivo la città e i suoi movimenti”, rispondiamo che questo avvenimento ha costruito una “saldatura umana” tra i movimenti della nostra città. Il movimento dei disoccupati fin dall’inizio ha posto una domanda: Cosa fa la politica per creare occupazione e difendere il nostro territorio? Questa domanda purtroppo fin ad oggi non ha ricevuto risposta. Abbiamo visto solo denunce ed arresti. Come tutti ben sanno il Comitato dei disoccupati ha chiesto di realizzare con gli enti locali, con le forze interessate, un “Patto per il lavoro ed il risanamento ambientale” che veda cambiare il volto alla nostra città positivamente creando occupazione. Ringraziamo tutti quelli che ci hanno dato la loro solidarietà in questi giorni di difficoltà e che hanno realizzato tante iniziative a nostro favore. Ringraziamo l’Arcivescovo di Brindisi, Rocco Talucci, per il suo intervento pubblico che metteva al centro la necessità dell’ascolto per gli ultimi. Ci sono stati vicini anche alcuni parroci di Frontiera (di quartieri periferici) che ci hanno comunicato la loro solidarietà perché nonostante le difficoltà abbiamo continuato a sostenere la possibilità di un cambiamento nella vita di tante persone bisognose. Quindi la lotta continua… insieme a tanti altri. Brindisi Bene Comune. Comitato Disoccupati: "liberi tutti"



Chi siamo | Contatti | Come Funziona | Condizioni | Privacy | RSS | Webmaster Luciano Ferraro
MioGiornale.com © 2011